News immediate,
non mediate!
Categoria news:
LANCIO D'AGENZIA

PAT – ISPAT * TRENTINO – POPOLAZIONE PER ETÀ AL 1° GENNAIO 2021: « 544.745 LE PERSONE RESIDENTI / IL 22,6% È OVER 65 ANNI (123.124 CENSITI), 92.377 I MINORENNI (17,0%) »

Scritto da
13.19 - giovedì 27 maggio 2021

La popolazione per età al 1° gennaio in Trentino – Anno 2021 – dati provvisori. L’Istituto di statistica della provincia di Trento (ISPAT) presenta i dati del calcolo statistico della popolazione residente in Trentino, per età, genere e comunità di valle, al 1° gennaio 2021.

❖ I dati sono determinati utilizzando la nuova metodologia introdotta dall’Istat per il calcolo della popolazione, basata sui dati relativi ai flussi demografici e al Censimento permanente della popolazione.

❖ La conoscenza della struttura per età della popolazione residente risulta di particolare importanza per effettuare analisi demografiche e in generale per tutti coloro che basano le loro decisioni anche su aspetti demografici. I dati sono elaborati sia per classi quinquennali che per particolari classi di età (ad esempio, quelle scolastiche), in modo da fornire un supporto per la programmazione delle varie attività.

❖ La struttura per età e genere al 1° gennaio 2021 scaturisce da un complesso di fenomeni naturali (quali la natalità e la mortalità) e sociali, come i flussi migratori di iscrizione e cancellazione anagrafica, che si sono verificati negli ultimi cento anni. Un’immagine sintetica viene fornita dalla “piramide” per età, che riporta sull’asse delle ordinate l’età (in anni singoli) e sull’asse delle ascisse le frequenze dei maschi (a sinistra) e delle femmine (a destra), divergenti dal centro. Rispetto al profilo classico della “piramide”, che si verifica quando ci sono tanti giovani e pochi anziani, la forma attuale è “a punta di lancia”: la base, rappresentata dai giovani, è molto stretta mentre i cinquantenni sono decisamente numerosi.

❖ Al 1° gennaio 2021 la popolazione residente risulta composta da 123.124 persone di 65 anni ed oltre (22,6%) e da 92.377 minorenni (17,0%) mentre i giovani fino a 14 anni sono il 13,9%. La popolazione in età attiva (di 15-64 anni) costituisce circa i due terzi del totale (63,5%).

L’indice di vecchiaia2 risulta lievemente superiore a quello dello scorso anno e si attesta sul valore di 163,1: in altri termini, ogni 100 giovani ci sono circa 163 anziani. A livello nazionale lo stesso indice è pari a 184,1 mentre nel Nord-est si colloca a quota 186,9.

❖ L’età media complessiva è pari a 45,1 anni ed appare crescente nel tempo, sia per la maggior sopravvivenza dovuta al miglioramento delle condizioni di vita delle persone anziane sia per l’entità relativamente contenuta della natalità: distinta per genere, è di 43,7 anni per i maschi e 46,4 anni per le femmine, confermando la maggior presenza delle donne nelle età più avanzate.

❖ La componente femminile risulta dotata di maggior longevità. Alla nascita si registra una lieve superiorità numerica maschile: ogni 100 femmine nascono mediamente circa 106 maschi. In generale, nelle età giovani e in parte di quelle adulte la numerosità degli uomini è superiore a quella delle donne; con l’aumentare dell’età, appare prevalente la componente femminile in modo via via sempre più crescente. Intorno agli 89 anni per ogni uomo ci sono due donne e nelle età più anziane la numerosità della componente maschile diminuisce ancora.

❖ In tutte le comunità di valle si riscontra un innalzamento dell’età media rispetto all’anno precedente. La Comunità Rotaliana – Königsberg (43,5 anni), la Comunità Alta Valsugana e Bersntol (44,1 anni) e il Comun General de Fascia (44,3 anni) risultano le aree più giovani del Trentino. L’età media più elevata si registra nella Magnifica Comunità degli Altipiani Cimbri, con un valore di 48,1 anni.

 

*

Foto: archivio Agenzia Opinione

 

 

Loader Loading...
EAD Logo Taking too long?

Reload Reload document
| Open Open in new tab

Scarica PDF

Categoria news:
LANCIO D'AGENZIA

I commenti sono chiusi.