Incontro in Regione fra i vertici amministrativi e della Giustizia. Ieri pomeriggio nella sede di Piazza Dante si sono incontrate le massime cariche istituzionali.

Il ruolo strategico della Giustizia e il coordinamento fra le due Province autonome di Trento e Bolzano su questa materia così rilevante, oltre al ruolo centrale della Regione Trentino-AltoAdige- Südtirol per le competenze che riguardano Giustizia e sicurezza del territorio sono state al centro dell’incontro che si è svolto ieri pomeriggio nella rinnovata sala di rappresentanza del Consiglio Regionale di Trento, aperta per l’occasione dopo tre anni di lavori di ristrutturazione all’interno degli spazi di Piazza Dante.

Alla presenza del presidente della Regione Arno Kompatscher, del vicepresidente della Regione e governatore del Trentino Maurizio Fugatti, cui sono delegate le materie riguardanti il personale e la giustizia, del presidente del Consiglio Regionale Roberto Paccher e del vicepresidente dello stesso Consiglio Regionale Luca Guglielmi, l’evento è stata anche un’occasione di incontro con la magistratura giudicante e inquirente della Procura della Repubblica presso il Tribunale di Trento e della Corte d’Appello di Trento, rappresentate rispettivamente dal procuratore generale Giovanni Ilarda e dalla presidente Gloria Servetti.

Oltre alle massime cariche istituzionali e della magistratura, fra le quali i procuratori di Trento, Rovereto e Bolzano, erano presenti anche il personale amministrativo e della giustizia del territorio regionale, a cui sono stati presentati il nuovo segretario generale e la vicesegretaria generale della Giunta regionale Michael Mayr e Antonella Chiusole.

Un’occasione importante, dunque, anche per rilanciare il ruolo della Regione e il coordinamento fra le due Province autonome a partire da una competenza così strategica, quella sulla Giustizia, che rappresenta un unicum nel panorama nazionale.