PROVINCIA AUTONOMA TRENTO

Covid-Free (12ma puntata format Tv)

«Impegnatevi con passione e continuità “ queste le parole dell’assessore Bisesti agli studenti trentini per l’inaugurazione del nuovo anno scolastico. Sono 70.351 gli studenti trentini che oggi hanno ripreso le lezioni.

“Coraggio e ambizione per il futuro attraverso l’impegno” sono le parole chiave dell’augurio che l’assessore all’istruzione Mirko Bisesti ha voluto porgere oggi agli studenti e agli alunni trentini in occasione dell’apertura del nuovo anno scolastico. “Il periodo che stiamo vivendo – ha proseguito l’assessore – è di grande incertezza e proprio per questo dovete proiettare lo sguardo verso il futuro e avere fiducia in voi stessi e nella comunità scolastica che vi accoglie e vi accompagna con tanto impegno”. L’assessore accompagnato dal dirigente generale del dipartimento istruzione Roberto Ceccato e dalla nuova sovrintendente scolastica Viviana Sbardella ha confermato l’attenzione della Giunta provinciale sul tema dell’istruzione “perché – ha detto Bisesti ai ragazzi – voi rappresentate la società di domani”.

Una giornata intensa e fitta di incontri quella di oggi per l’assessore all’istruzione Mirko Bisesti che, accompagnato dal dirigente generale del Dipartimento istruzione Roberto Ceccato, ha voluto visitare alcune scuole del Trentino per dialogare con bambini e ragazzi e augurare così a tutti gli studenti della provincia buon anno scolastico. Per l’occasione vi è stata anche la prima uscita ufficiale della nuova sovrintendente scolastica Viviana Sbardella che, pur sottolineando l’alto livello di performance della scuola trentina, ha parlato del suo impegno che consisterà nel mettere a disposizione le sue competenze per costruire un dialogo aperto e costruttivo con la comunità scolastica al fine di adeguare la scuola alle sempre nuove sfide che la società moderna richiede.

Il dirigente Ceccato rivolgendosi a studenti e insegnanti ha detto : “Siamo consapevoli delle responsabilità che il nostro lavoro comporta. L’Amministrazione provinciale opera con costanza e dedizione per far si che al di là del successo formativo voi possiate vivere in un ambiente sereno e sano. Sappiamo bene quanto il benessere scolastico incida sulla formazione dell’individuo. Per questo continueremo ad impegnarci affinché possiate vivere il vostro percorso formativo nel modo migliore”.

La delegazione ha visitato la Scuola Primaria di Ravina, il Liceo “A. Rosmini” di Trento e l’Istituzione formativa paritaria Opera Armida Barelli di Rovereto. L’assessore, già studente presso il Liceo Rosmini, ha detto ai ragazzi : “L’incertezza dei nostri tempi si combatte con una solida base culturale e sociale. Il mio augurio è di essere cittadini attivi non solo nella scuola, ma anche nella società. Datevi degli obiettivi e lavorate per quelli, la scuola è qui per prepararvi e accompagnarvi in questo entusiasmante percorso. Auguro pertanto a tutti voi, alle vostre famiglie, agli insegnanti, al personale ausiliario un anno ricco di scambi costruttivi e di arricchimento”.