News immediate,
non mediate!
Categoria news:
LANCIO D'AGENZIA

PAT * GECT EUREGIO: FUGATTI, « MINORANZE LINGUISTICHE, PATRIMONIO COMUNE E FONDAMENTO DELL’AUTONOMIA »

Scritto da
18.45 - giovedì 29 settembre 2022

GECT Euregio, Fugatti: “Minoranze linguistiche, patrimonio comune e fondamento dell’Autonomia”.A Sèn Jan/San Giovanni di Fassa oggi la seduta della Giunta e l’Assemblea dell’Euregio Tirolo-Alto Adige-Trentino con i tre presidenti.

Si è riunita oggi alla Majon di Fascegn a Sèn Jan/S. Giovanni di Fassa la 29^ seduta del GECT Euregio. Presenti i tre componenti della Giunta: il presidente della Provincia autonoma di Trento e dell’Euregio Maurizio Fugatti, il presidente della provincia autonoma di Bolzano Arno Kompatscher e il capitano del Tirolo Günther Platter, che sono stati accolti dalla presidente dell’Istituto culturale ladino Lara Battisti e dal Procurador del Comun General de Fascia Giuseppe Detomas.
I lavori sono stati introdotti dal segretario generale dell’Euregio Marilena Defrancesco, che ha illustrato l’attuazione del programma 2022 dell’Euregio Tirolo-Alto Adige-Trentino.

È poi seguita la 24^ seduta dell’Assemblea, a cui prendono parte di diritto diversi membri delle assemblee legislative dei tre territori. Erano presenti, tra gli altri, il presidente del Consiglio della Provincia autonoma di Trento Walter Kaswalder e la presidente del Consiglio della Provincia autonoma di Bolzano Rita Mattei. Nel corso dell’Assemblea il presidente Maurizio Fugatti ha esposto una relazione sulle attività del 2022, illustrando i numerosi progetti attuati: circa 35 sono gestiti in modo diretto e altrettanti vengono coordinati dall’Euregio e realizzati grazie al finanziamento degli enti membri o di terzi.; è stato quindi approvato il il piano di lavoro 2023 e il bilancio pluriennale 2023-2025.
“Ci sembrava giusto che a 50 anni dal nostro Secondo Statuto la Giunta del Gect si riunisse nel luogo che custodisce e valorizza il patrimonio della lingua e della cultura ladina.

Un patrimonio che appartiene a tutta l’Euregio e che ci ricorda come la tutela e la promozione delle minoranze linguistiche siano il fondamento della nostra Autonomia”, ha detto il Presidente Fugatti. “Le decisioni assunte oggi, sui temi della Protezione civile transfrontaliera, sul bollettino meteo congiunto per i tre territori e su molte altre questioni di rilevanza concreta per i cittadini confermano che l’Euregio non è un ente astratto, ma un riferimento importante per le nostre comunità, capace di incidere e innovare su molti settori sui quali la collaborazione fra Tirolo, Alto Adige e Trentino deve proseguire ed è per molti aspetti consolidata”, ha detto ancora Fugatti.

Il governatore Arno Kompatscher durante la riunione ha espresso la sua preoccupazione per la situazione del traffico sulla strada del Brennero. “È necessario un migliore coordinamento sia a livello politico che tecnico. In particolare, la cooperazione tra i gestori delle reti autostradali e ferroviarie deve essere notevolmente migliorata e intensificata”, ha commentato Kompatscher.

“Sono molto soddisfatto che la riforma dell’Euregio, realizzata sotto la presidenza tirolese, stia già dando i suoi frutti dopo un anno”, ha sottolineato il governatore Platter. “Ad esempio, stiamo istituendo il primo comitato di esperti per la cooperazione transfrontaliera in materia di protezione civile e stiamo anche portando la vicinanza ai cittadini a un nuovo livello attraverso un coinvolgimento sempre più stretto dei comuni e della popolazione”. E sul fatto che i colloqui si siano concentrati anche sulla protezione civile transfrontaliera e sul bollettino meteo comune ha aggiunto: “La natura non conosce confini e anche la gestione del rischio non dovrebbe conoscerne”. “Il bollettino meteo congiunto dell’Euregio riunisce il know-how dei tre servizi meteorologici. Così, oltre al rapporto sulla situazione delle valanghe, forniamo un altro servizio ai cittadini, che è anche uno strumento importante dal punto di vista della valutazione del rischio”.

Nel pomeriggio si è svolto anche un incontro tra i presidenti dei Consorzi dei Comuni dei tre territori: Paride Gianmoena, alla guida del Consorzio dei Comuni Trentini e presidente del Consiglio dei Comuni dell’Euregio Tirolo-Alto Adige-Trentino, organismo consultivo istituito nell’autunno dell’anno scorso; Andreas Schatzer, presidente del Consorzio dei Comuni della Provincia di Bolzano e Ernst Schöpf presidente del Consorzio dei Comuni tirolesi. Nel corso della conferenza stampa che è seguita ai vari momenti istituzionali il presidente Fugatti ha riferito di aver salutato ufficialmente in seno all’Assemblea il capitano Platter, che lascia la guida del Tirolo dopo 36 anni dedicati all’attività politica, ringraziandolo per l’impegno speso a favore della collaborazione transfrontaliera. Platter ha ricevuto in dono la riproduzione di una stampa dell’artista Fortunato Depero. Anche Kompatscher ha ringraziato il governatore uscente Günther Platter per il suo grande impegno nell’Euregio. “Günther Platter ha messo molta energia e cuore nel progetto Euregio”, ha sottolineato Kompatscher, “e ha così dato un contributo indispensabile allo sviluppo della Regione europea”.

 

*
Foto: Daniele Paternoster

Categoria news:
LANCIO D'AGENZIA

I commenti sono chiusi.