«Quale futuro per Trento Expo?»

Intervista a Milo Marsilli - Presidente Keeptop fiere

Premio “Fare Paesaggio”, per le candidature c’è tempo fino al 31 ottobre. C’è tempo fino al 31 ottobre per aderire alla seconda edizione del premio “Fare Paesaggio”. Consiste in una selezione triennale di opere, progetti e iniziative – quali strumenti di programmazione, iniziative gestionali, interventi di architettura del paesaggio e azioni culturali – realizzati nel territorio definito dalla Convenzione delle Alpi, che esprimano obiettivi di elevata qualità paesaggistica e sostenibilità ambientale.

Il premio è stato istituito dall’Osservatorio del Paesaggio della Provincia autonoma di Trento, per sostenere la salvaguardia e la gestione del paesaggio alpino in conformità a quanto previsto dalla Convenzione Europea del Paesaggio e come stabilito dal Piano Urbanistico Provinciale del 2008.

“Il paesaggio – sottolinea il vice presidente della Provincia, Mario Tonina – è un elemento che cambia con il cambiare della società, degli stili di vita e dell’economia. Tutti contribuiscono, in vario modo, a costruire il paesaggio, che è per questo l’elemento distintivo e identitario più immediatamente percepibile di ogni comunità. Per salvaguardare questo patrimonio servono responsabilità ma anche cultura e apertura nei confronti di esperienze diverse”.

Il premio intende valorizzare esperienze, di interesse per la realtà alpina europea, con particolare attenzione a quella trentina, selezionando le iniziative che abbiano il carattere dell’innovazione, dell’efficacia nel tempo, della qualità tecnica, scientifica ed estetica. La valutazione sarà fatta da una giuria internazionale.

La selezione riguarderà tre ambiti tematici: “programmazione, pianificazione e gestione del territorio”; “segni nel paesaggio”; “cultura, educazione e partecipazione”.

Per questa edizione, in occasione del decennale del riconoscimento UNESCO delle Dolomiti, è prevista l’attribuzione di una “Menzione speciale” riservata a tutte le candidature, di qualsiasi sezione, che ricadono nei territori dolomitici.