PROVINCIA AUTONOMA DI TRENTO

"Il Trentino news" (puntata n° 9)

Didacta, riconoscimento al progetto di partenariato strategico internazionale PAL capitanato da IPRASE. Oggi a Firenze la consegna del premio.

“Partnership per un apprendimento eccellente nelle lingue straniere – PAL” è il progetto ERASMUS + di partenariato strategico internazionale promosso da IPRASE, premiato oggi a Firenze, nell’ambito di Didacta 2019, la fiera dedicata all’innovazione scolastica. Il progetto ha visto coinvolti IPRASE in qualità di soggetto capofila, in rete con alcune scuole secondarie di secondo grado della Provincia autonoma di Trento, unitamente a tre partner europei leader mondiali nel campo della formazione e promozione delle lingue straniere. Il partenariato ha sviluppato indicazioni e strumenti dedicati a sostenere le scuole e i docenti nell’insegnamento/apprendimento delle lingue inglese e tedesco.

Il progetto di partenariato strategico internazionale ERASMUS + 2014-2020 “Partnership per un apprendimento eccellente nelle lingue straniere – PAL” coordinato da IPRASE e realizzato in partnership con NILE Norwich – Institute for Language Education, Goethe-Institute, BELL Educational Services LTD Cambridge, è stato premiato oggi dall’Agenzia Nazionale Erasmus+ INDIRE come buona pratica, in virtù della qualità delle attività realizzate e dei risultati conseguiti.

La cerimonia di premiazione è avvenuta a Firenze, in occasione della Fiera Didacta. La commissione esaminatrice ha conferito ai referenti IPRASE la targa di riconoscimento assegnata agli istituti coordinatori dei progetti KA1 e KA2 dei settori Scuola ed Educazione degli adulti.

Il partenariato ha agito per favorire l’innovazione della didattica del tedesco e dell’inglese e per migliorare le esperienze di insegnamento/apprendimento delle due lingue straniere, nelle scuole secondarie di secondo grado, con riferimento agli indirizzi liceali, tecnici e dell’istruzione e della formazione professionale.

Le principali aree di intervento del Progetto hanno riguardato: la messa a punto di un modello per innovare la didattica delle lingue inglese e tedesco; la promozione di buone pratiche per lo sviluppo organizzativo (Academic Management) e lo sviluppo professionale continuo del docente di lingua straniera; il rafforzamento delle competenze linguistiche per la comunicazione lo studio e il lavoro; l’estensione dei luoghi e delle modalità per l’apprendimento dell’inglese e del tedesco.