PROVINCIA AUTONOMA DI TRENTO

"Il Trentino news" (puntata n° 17)

Rete provinciale delle cure intermedie, sperimentazione anche ad Ala. Nel corso del 2020 sarà attivato un nucleo di 10 posti letto presso il presidio socio-sanitario di Ala.

La rete provinciale delle cure intermedie si amplierà a breve di ulteriori 10 posti letto che verranno attivati, nei primi mesi del 2020, nel presidio socio-sanitario di Ala. Lo ha stabilito nei giorni scorsi la Giunta provinciale, su indicazione dell’assessore alla salute, politiche sociali, disabilità e famiglia, Stefania Segnana che spiega: “Le cure intermedie svolgono un ruolo fondamentale di collegamento fra il ricovero ospedaliero e l’assistenza domiciliare, ci consentono di gestire al meglio le situazioni di fragilità e di cronicità, di sviluppare l’autonomia, la stessa autocura del paziente e della rete familiare, nonché la predisposizione del domicilio. In questo senso diventa fondamentale poter contare su una vera e propria rete provinciale di cure intermedie, non tanto costruendo nuovi luoghi di cura quando individuando soluzioni in strutture esistenti, con particolare attenzione naturalmente alle zone periferiche. E il presidio di Ala è strategico perché ci consente di avvicinare i pazienti della Vallagarina al loro domicilio”.

Le Cure Intermedie sono strutture a bassa intensità di cura, gestite dai servizi territoriali, a prevalente gestione infermieristica, con valenza assistenziale e riabilitativa estensiva. Esse hanno tra gli obiettivi il recupero della stabilità clinico-assistenziale, lo sviluppo delle capacità di autocura del paziente e della rete familiare e la predisposizione del domicilio per il rientro a casa in sicurezza del paziente, prevalentemente anziano e fragile, dopo un ricovero in ospedale per acuti.