News immediate,
non mediate!
Categoria news:
LANCIO D'AGENZIA

PAT * CONSULTA POLITICHE SOCIALI: SEGNANA, « IL NOSTRO OBIETTIVO È MANTENERE IL FORTE TESSUTO SOCIALE CHE GIÀ ESISTE IN TRENTINO »

Scritto da
18.24 - lunedì 4 novembre 2019

“Il nostro obiettivo è quello di mantenere il forte tessuto sociale che già esiste in Trentino”. L’assessore Segnana ha incontrato la Consulta delle politiche sociali.

Oggi l’assessore alla salute, politiche sociali, disabilità e famiglia Stefania Segnana ha incontrato la Consulta provinciale delle Politiche sociali presso la sala di rappresentanza della Regione Trentino Alto Adige. Obiettivo dell’assemblea allargata, era la presentazione del percorso di confronto in tema di Linee guida per l’affidamento dei servizi socio-assistenziali e del relativo Catalogo.

Come illustrato dall’assessore Segnana, la proposta progettuale, che dovrà essere preliminarmente adottata dalla Giunta e quindi passare al vaglio delle Commissioni e del Consiglio provinciale, è frutto di un lungo lavoro di confronto con il territorio. “Si tratta di un percorso condiviso e costantemente presidiato sulle singole criticità emerse durante gli incontri svolti; il vostro lavoro è stato fondamentale e il nostro obiettivo è quello di mantenere il forte tessuto sociale che già esiste in Trentino, costruito negli anni da tutti coloro che si sono spesi nel sociale, stiamo lavorando per riuscire a darvi tutte le informazioni possibili per affrontare al meglio questo cambiamento”, ha spiegato Stefania Segnana accolta da un caloroso applauso. Fra i presenti, accanto all’assessore, vi erano la dirigente del Servizio provinciale Politiche sociali, Federica Sartori e il presidente della Consulta Massimo Occello con la vicepresidente Liliana Giuliani; fra il pubblico oltre un centinaio di rappresentanti degli enti del Terzo Settore.

L’assessore Segnana ha quindi illustrato il percorso che porterà alla riforma del Terzo Settore, ovvero alle nuove Linee Guida per l’affidamento dei Servizi socio-assistenziali e al relativo Catalogo dei Servizi: “La legge che riforma il sistema delle Politiche sociali in Trentino è del 2007, ma solo nel 2018 è stato fatto il relativo Regolamento attuativo che ha posto come orizzonte per i nuovi affidamenti il termine del giugno 2021”. L’amministrazione provinciale ha quindi stabilito la disciplina per il periodo transitorio e ha impostato un lavoro di ascolto sul territorio: “Le Linee guida sono frutto di un ampio processo di elaborazione collettiva – ha concluso l’assessore -, basti pensare che nel corso della seconda consultazione vi sono stati sei incontri territoriali organizzati in collaborazione con la Consulta che hanno visto la presenza di 107 organizzazioni del Terzo Settore e di 32 rappresentanti dei Comuni e delle Comunità di Valle e hanno portato a 60 osservazioni sulle Linee Guida e a circa 100 osservazioni sul Catalogo. Accanto al percorso di condivisione con il territorio, voglio poi ribadire il nostro impegno nel dare il supporto necessario agli uffici preposti sia in tema di formazione sia in tema di informazione, affinché a tutti gli operatori siano forniti le medesime indicazioni operative”.

Il presidente della Consulta, Occello, ha quindi ringraziato l’assessore Segnana per il sostegno nel presidiare l’identità del welfare trentino, ricordando proprio un recente articolo del Corriere #BuoneNotizie che poneva la Regione Trentino Alto Adige ai primi posti in Italia per la spesa nel volontariato e in campo sociale. Il presidente, nell’evidenziare “i dieci anni di sostanziale immobilità” che hanno seguito l’approvazione della legge provinciale 13/2007 e quindi gli ultimi due anni di sostanziale accelerazione, ha posto l’attenzione su alcune criticità da superare prima di arrivare alla riforma del Terzo Settore, in particolare la necessità di approfondire la delicata questione degli affidamenti e degli appalti.

Categoria news:
LANCIO D'AGENZIA

I commenti sono chiusi.