Strade e ciclabili, gli interventi nell’Alto Garda e Ledro. Infrastrutture stradali, statali e provinciali, e ciclopedonali di interesse provinciale: dal recente aggiornamento del “Documento di programmazione settoriale 2019 – 2021” sono derivate novità anche per la zona dell’Alto Garda e Ledro. Per le opere già programmate della “Ciclovia del Garda” si prevede un ulteriore investimento di circa 31,7 milioni di euro, di cui 15 a carico del bilancio provinciale e 16 investiti dallo Stato, da dividere però con le altre regioni interessate dal progetto.

“Si tratta – sottolinea il presidente Maurizio Fugatti – di interventi notevoli sia sotto il profilo dell’attrattività del territorio che della sua accessibilità. Verranno realizzati attraverso il confronto costante con le comunità e le amministrazioni interessate. Il Garda trentino e la zona di Ledro sono un’eccellenza nel ricco panorama del Trentino, che sarà ulteriormente valorizzata da queste importanti opere pubbliche”.

Per la “Ciclovia del Garda”, nei tre progetti in corso di competenza trentina (Riva – Strada Ponale, Strada Ponale – Galleria Orione e Galleria Orione – Confine Lombardia), sono inoltre già stati finanziati lavori per 9 milioni di euro.

Tra i nuovi interventi inseriti nel “Documento di programmazione settoriale” ci sono la realizzazione e sistemazione definitiva della rotatoria all’intersezione della statale 249 con la statale 240 (a Linfano di Arco), per un investimento complessivo di 850.000 euro; e inoltre la sistemazione dell’intersezione lungo la statale 421 in località Lago di Tenno, per un investimento di 400.000 euro.

Oltre alla realizzazione del collegamento stradale Passo San Giovanni – Località Cretaccio, per un investimento complessivo di circa 135.000.000 di euro (6,5 milioni – S.Isidoro; 107,5 milioni – Galleria; 12,0 milioni circa Maza-Cretaccio; 7,0 milioni – viabilità S. Giorgio; 2,0 milioni circa opere propedeutiche bonifica discarica) che ne fa una delle più importanti investimenti sul territorio provinciale e i cui lavori sono in fase di svolgimento, il documento comprende anche la realizzazione dell’accesso alla zona artigianale a Tiarno di Sotto sulla statale 240, per un investimento di 1.100.000 euro; la sistemazione e messa in sicurezza nell’abitato di Cologna di Tenno, per un investimento di circa 945.000 euro; la realizzazione di un nuovo marciapiede e sistemazione degli incroci sulla statale 240 di Loppio e Val di Ledro a Tiarno di Sopra e, sempre a Tiarno di Sopra, la messa in sicurezza degli incroci sulla statale 240, la cui realizzazione, per entrambi, è in delega al Comune di Ledro per un investimento complessivo di 750.000 euro.