VIDEONEWS & sponsored

(in )

PAT * BEDOLLO – UN ANNO DOPO VAIA: « LA GIUNTA PROVINCIALE SI È RIUNITA NEL COMUNE DEL PINETANO DURAMENTE COLPITO LO SCORSO ANNO DALLA TEMPESTA »

Oggi la Giunta provinciale si è riunita nel comune del Pinetano duramente colpito lo scorso anno dalla tempesta. Bedollo, un anno dopo Vaia.

L’intera comunità ha voluto salutare oggi l’arrivo della Giunta provinciale a Bedollo, comune dell’altopiano di Piné, attraverso i rappresentanti delle istituzioni, con il sindaco Francesco Fantini e la Giunta comunale, i cittadini e i volontari delle associazioni che vivono e animano la realtà sociale del posto e che hanno voluto rappresentare all’esecutivo provinciale le tematiche principali che interessano il loro territorio. “Trovare una presenza così importante ci fa piacere e ci responsabilizza.

Dimostra che la scelta che abbiamo fatto di riunire la Giunta il più possibile sul territorio ha un riscontro concreto da parte della popolazione e aiuta anche noi a capire ancora meglio le tematiche locali” ha detto il presidente Fugatti, ricordando che il Pinetano è stato una delle prime realtà che ebbe modo di visitare lo scorso anno all’indomani della tempesta Vaia.

Il sindaco Fantini ha ringraziato per la loro presenza il presidente e gli assessori, considerandola “non un atto simbolico, ma una vera e autentica vicinanza ai territori e alle componenti sociali di tutto il Trentino”. Ambiente, agricoltura, sviluppo turistico, viabilità, sanità, sostegno all’imprenditoria locale e gestioni associate sono state le principali tematiche oggetto dell’incontro. Ciascun assessore, per il proprio ambito di competenza, ha ascoltato le diverse istante che sono state poste all’attenzione della Giunta, assicurando il proprio impegno a verificare possibili soluzioni.

Come ha sintetizzato il vicepresidente Tonina “L’opportunità di essere qui con voi oggi ci responsabilizza su tanti aspetti che riteniamo strategici per vostri territori. Non potremo risolvere tutti i problemi, anche perché le risorse oggi non sono quelle di una volta, ma dobbiamo garantire delle priorità”. Ogni assessore ha poi ringraziato i presenti per l’accoglienza, sottolineando la collaborazione positiva che esiste fra l’amministrazione provinciale e le istituzioni locali, fondamentali per mantenere anche nelle valli attività e servizi che possono andare a beneficio di tutti