VIDEONEWS & sponsored

(in )

PAT * AL VIA LA 19^ EDIZIONE DI UVA E DINTORNI: FUGATTI, « TRE GIORNI AD AVIO ALLA SCOPERTA DEL MONDO DEL VINO E DELLE SUE TRADIZIONI »

È stata presentata questa mattina presso la sala consiliare del Comune di Avio, nel corso di una conferenza stampa a cui ha partecipato anche il presidente della Provincia autonoma di Trento Maurizio Fugatti, la 19^ edizione di Uva e dintorni. Una tre giorni dedicata alla valorizzazione del patrimonio vitivinicolo e storico della valle, come sempre ricca di iniziative: dalla messa in scena di antichi mestieri alle sfilate in costume, dall’allestimento di corti gastronomiche ad intrattenimenti di vario genere, culminanti nel Palio delle Botti tra Città del Vino, che all’emozione della gara di spinta della botte affiancherà, come da tradizione, altre discipline – lo slalom femminile con le botti, la pigiatura dell’uva scalzi e il riempimento della botte. L’edizione 2019 della kermesse si terrà a Sabbionara, nella frazione sede dello splendido Castello di Avio.

Ricordando gli inizi della festa, di quanti credettero all’importanza di dare seguito ad un’occasiona nata per l’inaugurazione di una piazza, il presidente Maurizio Fugatti ha sottolineato che “la manifestazione nel tempo ha saputo contraddistinguersi per la qualità della sua proposta, soprattutto grazie al Comitato organizzatore, che ha puntato sulla bellezza e la varietà anno, dopo anno, di quanto offerto, sia ad Avio che a Sabbionara”.

Alla conferenza erano presenti molti rappresentanti locali, tra cui il presidente dell’Apt Rovereto e Vallagarina Giulio Prosser, il presidente della Cassa Rurale Vallagarina Primo Vicentini, il direttore della cantina sociale di Avio Matteo Mattei, il presidente della Strada del Vino e dei Sapori Sergio Valentini, l’Ambasciatore dell’Associazione Nazionale Città del Vino Carlo Rossi. Evidenziando la partecipazione di tanti attori del territorio a presentare la manifestazione, il presidente ha aggiunto: “Questo tavolo dimostra che c’è una forte volontà a credere nell’iniziativa, che ha una valenza determinante per il territorio anche per la presenza del volontariato. La festa si fonda su uno spirito di solidarietà e di volontà da parte di tutta la comunità e soprattutto dei giovani, che lavorano con entusiasmo per la sua riuscita”.

Anche il sindaco di Avio, Federico Secchi, ha ricordato la partecipazione dei 400 volontari che animano l’evento, che possiede non solo una componente ludica, ma ha anche un aspetto legato allo studio e all’approfondimento della tradizione vitivinicola, come dimostra il convegno di alto profilo inserito nel programma.

L’omaggio al mondo del vino è appunto il leit motiv della manifestazione, che si aprirà venerdì 6 settembre con il convegno tecnico organizzato in collaborazione con l’Associazione Skywine e dedicato alla pianificazione del territorio ai fini di una migliore viticoltura. Nelle giornate successive sono previste visite alla rinomata tenuta San Leonardo e ai vigneti storici della zona.

Come ha ricordato Alessandro Armani, responsabile FAI, il Castello di Avio, tra i più noti ed antichi monumenti fortificati del Trentino, farà da scenario alla kermesse, sabato 7 e domenica 8 sarà aperto anche in orario serale per offrire ai turisti la possibilità di conoscerlo da vicino, in uno spirito di ideale continuità tra il meraviglioso maniero e l’abitato di Sabbionara. La Gualdana del Malconsiglio, associazione del territorio, organizzerà per sabato un’intera giornata nel Medioevo: una vera e propria “full immersion” con tanto di tende da campo, cucina medioevale, lezioni di didattica militare e animazioni in costume.

 

*

Profilo manifestazione
Uva e dintorni nasce nel 2001 con l’obiettivo di creare un importante evento tematico nel territorio trentino e si svolge, alternativamente, un anno nel Comune di Avio e un anno nella frazione di Sabbionara di Avio, attirando mediamente oltre 20mila visitatori provenienti soprattutto da fuori provincia. La manifestazione è organizzata dal Comitato Uva e dintorni in collaborazione con il Comune di Avio, grazie al prezioso contributo di oltre 400 volontari e di Apt Rovereto e Vallagarina, Cassa Rurale Vallagarina, B.I.M. dell’Adige, Parco Naturale Monte Baldo, Città del Vino, Comunità della Vallagarina, Viticoltori in Avio; con il supporto di Trentino Marketing e il coordinamento della Strada del Vino e dei Sapori del Trentino nell’ambito della promozione delle manifestazioni enologiche provinciali denominate #trentinowinefest.

 

*

Il Palio Nazionale delle Botti
Il Palio Nazionale delle Botti, nato da un’idea dell’Associazione Nazionale Città del Vino per festeggiare nel 2007 i suoi primi venti anni di attività, è un appuntamento ormai “classico” che, tra la primavera e l’autunno, anima le terre del vino crescendo di anno in anno. La gara consiste nel far rotolare una botte da 500 litri lungo un percorso compreso tra un minimo di 600 metri ad un massimo di 1500 metri di lunghezza, che deve attraversare le vie della Città del Vino ospitante. Ad Avio e Sabbionara di Avio, in particolare, alla gara di spinta, che si svolge con una barrique da 225 litri, si aggiungono altre tre specialità: la pigiatura dell’uva scalzi, il riempimento della botte e lo slalom femminile.