VIDEONEWS & sponsored

(in )

PAOLI (LEGA) * EUREGIO: « OK AL SUO RAFFORZAMENTO, MA SIA DAVVERO LA SINTESI DELL’UNIONE TRA POPOLI CHE COLLABORANO E NON UNA ENTITÀ VIRTUALE »

“Apprendo dell’avvenuto deposito, da parte del gruppo consiliare Patt e, in particolare, del consigliere Ossanna, di una proposta di mozione volta ad impegnare il Consiglio Provinciale a sostenere una campagna di comunicazione che porti a conoscenza dei trentini l’importanza dell’Euregio e soprattutto il potenziale e le ricadute che questo può avere sulla vita di tutti. Un’iniziativa politica che, messa in questi termini, sembra presentare anche profili condivisibili.

Mi chiedo però – alla luce di tale atto politico – che senso abbia far conoscere l’Euregio, dato che l’unione tra tre diversi popoli che esso rappresenta sembra, talvolta, più virtuale che effettiva quando si pongono questioni concrete. Penso, nello specifico, alle aperture post Covid19, un passaggio che ha visto l’Austria, quindi il Tirolo, non capire nell’immediato l’importanza dell’apertura del Brennero per l’economia del Trentino e dell’Alto Adige ma, in realtà, anche dello stesso Tirolo.

E tutto ciò, ci tengo ad evidenziarlo, nonostante un forte appello all’unione formulato dalle istituzioni dei territori amici e confinanti. Tutto ciò – a chi, come il sottoscritto e la Lega, crede che l’ascolto dei territori e il rispetto delle autonomie stiano alla base per una forte unione – è parso sconfortante. Quindi bene auspicare una maggiore conoscenza dell’Euregio, ma che esso sia davvero la sintesi dell’unione tra popoli che collaborano e non una entità virtuale o, peggio, una delusione come l’Europa è stata fin ad ora proprio per aver dimenticato l’ascolto e l’autonomia dei territori”.

È quanto affermato in una nota dal Consigliere provinciale e regionale della Lega Salvini Trentino Denis Paoli