VIDEONEWS & sponsored

(in )

ONOREVOLE CATTOI (LEGA) * MANOVRA: « DA GOVERNO GIALLOFUCSIA PERICOLO PER AUTONOMIA DELLE PROVINCE DI TRENTO E BOLZANO »

Manovra, Cattoi (Lega): “da governo giallofucsia pericolo per autonomia delle Province di Trento e Bolzano”.

“Un brutto regalo di Natale per la nostra Autonomia verrà donato da questo governo giallofucsia alle Province di Trento e Bolzano con una manovra di Bilancio, che, con i commi 269 e 548 dell’articolo 1, vedranno venir meno i diritti Autonomisti sanciti nel nostro Statuto Speciale, dalla Costituzione e dalla stessa Corte Costituzionale, che già più volte si è pronunciata in favore della nostra Autonomia. Se da un lato, a parole, il governo dice di voler procedere speditamente sull’autonomia differenziata, i fatti, anche questa volta, dimostrano che questo governo è un pericolo per la nostra Autonomia. Il comma 269 dell’articolo 1 della legge di bilancio pone vincoli di spesa sanitaria anche alle Province di Trento e Bolzano andando a modificare quanto definito nel decreto legge del 30 aprile 2019 n.35 (Decreto sulle misure emergenziali per il Servizio Sanitario Reggio Calabria), oltre ad abrogare commi fondamentali per la nostra salvaguardia.

Un affronto inaccettabile visto che lo Stato non può imporre vincoli di spesa alle due Province Autonome in quanto queste ultime provvedono al Servizio Sanitario Provinciale, senza alcun onere a carico del Bilancio dello Stato, così come viene definito anche dalla sentenza n.231 del 2017 della Corte Costituzionale, ma non solo, soprattutto anche perché contrasta con l’art.79 del testo unico delle leggi costituzionale concernenti lo Statuto Speciale per il Trentino Alto Adige. Un secondo brutto regalo deriva dal comma 548 dell’articolo 1 della legge di Bilancio, che, come già deliberato dalla stessa Giunta Provinciale Fugatti (delibera n. 2066 del 16/12/2019), è inaccettabile.

Si parla di un mero eventuale monitoraggio da parte dello Stato sui tributi erariali che andranno a incidere sui bilanci delle Province di Trento e Bolzano: ma stiamo scherzando? Le nostre Province non possono accettare una formulazione del genere poiché abbiamo delle competenze primarie che comportano obblighi di servizi da erogare in modo sempre più efficiente ed eccellente ai nostri cittadini. Rimango stupita dalle rappresentanze politiche del nostro territorio, che ora siedono nella maggioranza di governo, e che non si uniscono a tutti noi parlamentari trentini per raggiungere obiettivi che tutelino la nostra autonomia e il nostro territorio, che rappresentiamo quando esercitiamo quel mandato politico che proprio dai cittadini Trentini ci è stato dato”.

Lo dichiara la deputata trentina della Lega Vanessa Cattoi.