VIDEONEWS & sponsored

(in )

ONLIT * TRASPORTI: « SBAGLIATO DELEGARE AI PREFETTI PER LA RIAPERTURA DELLE SCUOLE, SERVONO BUS PRIVATI E PIATTAFORMA INFORMATICA IN OGNI SCUOLA »

E’ sbagliata e stupefacente la decisione del Governo di delegare ai prefetti la gestione del rientro in classe di milioni di studenti il 7 gennaio. Eppure la soluzione del problema è abbastanza semplice: creare una piattaforma informatica nella quale ogni scuola carica i dati degli alunni distinti per residenza, in modo di sapere quanti sono i ragazzi che da una determinata zona devono raggiungere l’istituto scolastico, oltre che le ore proposte delle lezioni. Così, dalla semplice consultazione della piattaforma si potrebbero pianificare i servizi richiesti dagli studenti.

Parallelamente le province, i comuni o le agenzie della Mobilità noleggerebbero gli autobus turistici necessari dove i trasporti pubblici di linea (TPL) o quelli scolastici non hanno assicurato il necessario distanziamento, superando l’assurda normativa monopolistica in vigore secondo la quale nemmeno in una emergenza estrema si può ammettere la presenza di più operatori, quando agisce una concessione esclusiva.

Gli attuali operatori concedono pochi subappalti e solo se affidati da loro stessi, dei quali possono controllare le condizioni economiche al fine di non far emergere ai decisori e all’opinione pubblica che molti servizi potrebbero essere affidati a prezzi più bassi e a qualità maggiore di quelli da loro proposti (come accaduto altrove in Europa). Invece di mettere mano a questa situazione, in mancanza di meglio il governo ricorre alla sua collaudatissima cassetta di (vecchi) attrezzi e assegna ai prefetti l’ennesimo nuovo compito impossibile da realizzare. Risultato? Ci saranno tanti tavoli, più o meno virtuali, in cui si discuterà solo di chi deve farne parte.

 

*

Dario Balotta

Presidente ONLIT