VIDEONEWS & sponsored

(in )

ONDA CIVICA TRENTINO * ORSO M49: MASCHIO, « IN QUALITÀ DI PRESIDENTE COMMISSIONE AMBIENTE DEL COMUNE DI TRENTO CHIEDO LE DIMISSIONI DELL’ASSESSORE ZANOTELLI »

Non vorrei fossero vere le notizie che circolano sui social network in merito alla presunta detenzione di M49 in una gabbia piccolissima per la maggior parte del tempo.

Non vorrei certo da ciò dedurre le possibili motivazioni per la mancata risposta alle plurime richieste ufficiali effettuate con posta certificata da parte del sottoscritto in qualità di Presidente della Commissione Ambiente del Comune di Trento di poter effettuare un sopralluogo nell’area in quanto insistente nel territorio comunale.

Non vorrei certo arrivare a deduzioni sbagliate sulla base di ipotesi, pur tuttavia i fatti sono che:

• l’assessore Zanotelli insieme al Presidente Fugatti hanno dimostrato nel tempo una totale incapacità ed incompetenza nella gestione dell’orso; sempre che i tentativi schizzofrenici, inadatti, incompetenti ed inopportuni possano essere definiti “gestione”;

• gli stessi hanno emesso “ordinanze d’istinto”, bloccate dal TAR e dallo Stato più volte, senza prima individuare i plantigradi legati a particolari eventi od a cercare di capire come si siano svolti i fatti per accertare eventuali responsabilità animali od umane;

• dimostrazione di una mancanza totale di visione sull’argomento;

• dimostrazione di una mancanza totale di capacità comunicativa sull’argomento;

• dimostrazione di non voler confrontarsi con tutte le parti di competenza sull’argomento;

• l’assessore Zanotelli ha dimostrato un totale disprezzo e mancanza di rispetto verso le istituzioni del Comune di Trento evitando di rispondere alle richieste ufficiali, inviate da mesi, per visitare l’area di detenzione inviate dal sottoscritto in qualità di Presidente della Commissione Ambiente del Comune di Trento.

Per questi motivi come Capogruppo di Onda Civica Trentino in Comune a Trento ed in qualità di Presidente della Commissione Ambiente, Turismo e vivibilità urbana del Comune di Trento sono ad augurarmi una rapida presa di coscienza da parte dell’Assessore delle sue mancanze con le necessarie e dovute immediate dimissioni.