In linea con l’idea di “scuola” che noi di “Onda Civica Trentino”, assieme al candidato sindaco Filippo Degasperi, appoggiamo con convinzione la manifestazione di giovedi’ 9 luglio alle ore 15.00 a Piazza Montecitorio, promossa dal “Movimento Umana Gente”, laddove l’essere umano rimane centrale rispetto ad ogni progetto proposto.

Chiediamo, in unita’, un rientro a scuola a settembre che si focalizzi sui “reali bisogni” degli studenti, con particolare attenzione a quelli dei disabili, rimasti abbandonati ed inascoltati durante il periodo di lock-down, assieme alle loro famiglie.

Sosteniamo un approccio scolastico che promuova “inclusione” e “relazioni vere” le quali non possono coesistere con numerosi provvedimenti e norme pensate e proposte di recente dal Ministero dell’ Istruzione Italiano.

Chiediamo alla ministra Azzolina e al nostro governo, di valutare consapevolmente e seriamente i bisogni legati a tutti gli aspetti, pedagogico, relazionali ed emotivi affinche’ ci si muova a sostegno di una crescita culturale, psicologico ed emotiva sana ed equilibrata degli studenti stessi, laddove come concetto di salute si intende un completo stato di benessere e non la pura assenza di malattia fisica, come peraltro dichiarato dall’OMS. Insegnanti ed operatori scolastici sanno benissimo che il rischio zero di contrarre una qualsiasi malattia non esiste.

Ci uniamo per dire:
– No al “distanziamento sociale.”
– No all’ utilizzo di mascherine.
– No alla “cinetizzazione” della nostra scuola.

Esprimiamo un forte:
– Si alle “relazioni vere” e alla “socializzazione”.
– Si al diritto a respirare, a giocare e a “vivere.”

Vogliamo un rientro a settembre in piena normalita’.
Vogliamo “idee innovative” a recupero del pieno rispetto dei “diritti inalienabili”
dei bambini e ragazzi in quanto “esseri umani”, preziosi per il futuro della societa’ e della nostra tanto amata Italia!

 

*

Sabrina Lenzi
Andrea Spena