News immediate,
non mediate!

Ferrovia Trento-Canazei: Intervista a Massimo Girardi (Presidente Transdolomites)

Categoria news:
LANCIO D'AGENZIA

ON. CATTOI (LEGA TRENTINO) * COVID E VENDEMMIA: « NIENTE PANICO, MA SOLO ATTENZIONE E RISPETTO DELLE NORME »

Scritto da
09.39 - giovedì 10 settembre 2020

Cattoi: “Covid e vendemmia: niente panico ma solo attenzione e rispetto delle norme”.

Leggo con preoccupazione articoli di giornale intitolare “COVID: timore per la vendemmia” e che il Sindaco di Ala contribuisce ad allarmare un comparto economico fondamentale per l’economia Trentina qual è quello agricolo. In particolare, il settore vinicolo è già in difficoltà per le condizioni meteorologiche poco favorevoli di queste ultime settimane e non ha davvero bisogno di falsi allarmi, mentre già sono messe in atto tutte le misure protettive previste.

Va ricordato che il documento strettamente correlato al Protocollo di regolamentazione delle misure per il contrasto e il contenimento della diffusione del virus Covid-19 negli ambienti di lavoro, in particolare per il settore agricolo è frutto di un lavoro sinergico e di concerto tra i diversi attori Provincia autonoma di Trento, Azienda Sanitaria, Federazione della cooperazione e sindacati agricoli. L’obiettivo era quello di fornire agli agricoltori un quadro di riferimento procedurale, organizzativo e tecnologico volto a minimizzare le probabilità di trasmissione del contagio tra persone. Il protocollo definisce per l’agricoltura un rischio biologico BASSO (per il COVID-19) e per alcune attività connesse MEDIO-BASSO (ristorazione agrituristica e attività per la persona).

Quindi è davvero poco realistico definire da parte della stampa i casi segnalati come riconducibili alla vendemmia, trattandosi di attività svolte all’aperto ed a basso rischio.
Inoltre, le singole Cantine hanno informato, istruito ed attivato tutte le misure necessarie per garantire la sicurezza dei soci e dei propri dipendenti e quindi pare fuori luogo far passare la vendemmia come un lavoro a rischio.

Nello specifico, ad esempio la Cantina di Ala ha inviato a tutti i soci una circolare interna fornendo indicazioni operative specifiche quali il mantenimento del distanziamento in vigna durante la vendemmia (utilizzando mascherine e dispositivi personali) attivando le dovute precauzioni facendo rimanere i soci sul proprio trattore durante il conferimento in Cantina chiudendo gli uffici e facendo accedere il socio conferitore alla pesa e alla “garola” con la mascherina.

Una buona amministrazione comunale deve innanzitutto sostenere le aziende del proprio territorio, con il massimo supporto affinché possano svolgere le loro attività in piena sicurezza nel rispetto dei protocolli provinciali, rassicurando gli imprenditori agricoli e tutti gli operatori del settore e non creando allarmi e illazioni senza dati oggettivi a supporto. Invito pertanto il Sindaco Soini a pesare molto bene le parole perché potrebbero generare falsi allarmi creando inutile condizione di panico. Farebbe invece bene a evidenziare come la Pat e gli attori del mondo agricolo si sono organizzati per rispondere con responsabilità alle esigenze legate alla manodopera ed in questo caso specifico alla vendemmia.

Questo quanto dichiarato in una nota dall’Onorevole della Lega Salvini Premier e candidata Sindaco di Ala Vanessa Cattoi

Categoria news:
LANCIO D'AGENZIA

I commenti sono chiusi.