VIDEONEWS & sponsored

(in )

ON. BIANCOFIORE (FI) * COALIZIONE CENTRODESTRA: « ASSURDA LA GUERRA FRATRICIDA TRA LEGA E FDI, SI VINCE SOLO UNITI »

Non ripetere gli errori del passato. Repetita iuvant, ma perseverare è folle. Il centrodestra vince se è unito nonostante il diritto a pensieri ed ideali diversi. Trovo assurda questa guerra fratricida tra Lega e FDI, mentre un sarebbe fondamentale soprattutto in Alto Adige fare un percorso di federazione o confederazione, proprio come hanno chiesto recentemente sia Salvini che Meloni. La posizione della mia Forza Italia è sempre stata quella di un Sammelpartei plurilingue che rappresentasse tutto il popolo altoatesino, in primis la parte più debole: quella italiana.

L’occasione del governo Draghi sarebbe per altro di buon auspicio per creare un progetto politico nuovo che non può essere inficiato da scaramucce irrispettose anche del momento che la gente sta vivendo.

Economia e salute non parlano lingue diverse e non possono avere diversi colori politici, specie all’interno dello stesso schieramento. Tra due anni probabilmente si voterà con la stessa legge elettorale dovendoci presentare uniti, come pensiamo di poter essere credibili se oggi ingaggiamo battaglie ad personam? Parliamo di temi sui quali tendenzialmente le idee convergono .

Ad esempio sull’aeroporto, chi è fuori tema è un sindaco di ispirazione di centro destra che si scaglia contro l’economia.

Il volantino allegato è del dicembre 2018, molti cittadini si ricorderanno che li distribuivamo ai nostri gazebo quando ero il coordinatore di Forza Italia del Trentino Alto Adige.

Forza Italia e il centro destra in generale, si è sempre battuta per la riapertura dell’aeroporto perché una terra a vocazione turistica come la nostra non può stare senza un aeroporto di collegamento che porta sviluppo, scambio economico e culturale e ci riapre al mondo!

Dovremmo dissentire tutti completamente dal sindaco Bianchi che augura il fallimento di imprenditori-eroi che con i loro fondi hanno dato vita ad un’azienda indispensabile per il territorio e che può solo portare vantaggio ai laivesotti. Bisognerebbe però che l’amministrazione si informasse e informasse i cittadini, che ogni città sulla quale incidono porti e aeroporti hanno avuto una fioritura e una prosperità insperata.

Soprattutto dopo la tragedia economica e sanitaria del Covid, i laivesotti dovrebbero accendere un cero a coloro che produrranno lavoro e benessere.

Noi dovremmo imparare ad incontrarci non solo in occasione delle elezioni, per confrontarci costantemente sulle necessità della nostra gente e perseguire anche da punti di vista diversi , un obiettivo comune.

 

*

Michaela Biancofiore

Parlamentare FI e Membro del coordinamento di Presidenza