VIDEONEWS & sponsored

(in )

OLIVI (PD) * VALDASTICO: « COINVOLGERE I SINDACI E NON METTERE UN TERRITORIO CONTRO UN ALTRO »

Valdastico: coinvolgere i sindaci e non mettere un territorio contro un altro.

I progetti come la Valdastico, che impattano in modo così significativo sulla qualità, la sostenibilità, la mobilità di un territorio, non possono essere affrontati come fatto ieri dal presidente della Giunta provinciale, trattando in maniera settoriale e scollegata i diversi problemi. Non è accettabile che si convochino gruppi di sindaci e amministratori per affrontare un dato problema – ieri quello rilevantissimo della sorgente di Spini – per poi passare ad altri sindaci e altri amministratori per il problema successivo.

Imboccare questa strada, sposare cioè la logica di chi affronta i problemi come si sfoglia un carciofo, significa sfuggire alle proprie responsabilità di governo. Governare non vuol dire prendere un tema per volta, imbastire per questo o quello una qualche soluzione, e confidare poi che il quadro finale nel suo insieme mantenga un minimo di senso.

Governare significa affrontare le questioni che riguardano un territorio coinvolgendo in un dibattito serio e approfondito tutti i sindaci e gli amministratori di quel territorio. Significa abiurare la politica del mettere un territorio contro l’altro, e abbandonare l’ottica modaiola dell’analisi costi-benefici che genera conflitti tra i territori che si sobbarcano i costi e quelli che, invece, si godono i benefici.

La Giunta provinciale capisca che gli amministratori e le loro comunità devono essere parti integranti di un processo partecipativo serio, che metta al centro la compatibilità ambientale di un intero territorio con le sue prospettive di sviluppo. Non stiamo parlando di costruire una strada, ma di progettare il Trentino del futuro. E va fatto attraverso un percorso condiviso, senza furbizie, senza scorciatoie, senza forzature.

 

*
Alessandro Olivi