Azioni a sostegno delle imprese e dei lavoratori colpiti dalla crisi a seguito del CO- VID-19.

La crisi che stiamo attraversando a causa della pandemia da Covid-19 richiede a ciascuno di noi di costruire e di proporre. Per conto del Gruppo del Partito Democratico, nelle scorse settimane avevo depositato alcune proposte di emendamento al disegno di Legge n. 50 della Giunta provinciale contenente prime misure di sostegno per le famiglie, i lavoratori e i settori economici connesse all’emergenza epidemiologica da COVID-19. In particolare, ho proposto di:

  1. Stanziare un finanziamento straordinario pari o superiore ai 2 milioni di euro per l’anno 2020 a Confidi Trentino Imprese s.c. per attivare nuove erogazioni di credito a breve;
  2. Stanziare nuovi fondi, per l’importo di almeno 5 milioni di euro, per integrare il Piano provinciale di politiche del lavoro e/o il Fondo di Solidarietà Territoriale in modo da introdurre strumenti di protezione in favore di lavoratori non coperti dagli ammortizzatori sociali;
  3. Prevedere un contributo straordinario commisurato alla perdita di reddito azienda- le per le piccole e medie imprese, i lavoratori autonomi e i liberi professionisti maggiormente colpiti dalla crisi di liquidità.

    In sede di Commissione legislativa, svoltasi il 12 marzo scorso, gli emendamenti relativi alle tematiche sopra indicate sono stati formalmente ritirati e consegnati agli assessori Spinelli e Gottardi affinché le proposte ivi contenute potessero essere analizzate ed eventualmente recepite nel testo finale del disegno di Legge.

Purtroppo ciò non è avvenuto in quanto nessun riscontro né formale né sostanziale è pervenuto dalla Giunta sino al giorno della discussione in Aula.

Durante la riunione dei Capigruppo, del 19 marzo scorso, l’assessore competente ha dichiarato che il contenuto e le finalità degli emendamenti erano condivisibili, ma che in quel momento la Giunta non riteneva di modificare la sua proposta.

Anche per voce del presidente Fugatti vi è stato l’impegno ad attivare un confronto sulle proposte di miglioramento della manovra economica e sociale che sarà oggetto di un nuovo disegno di legge previsto per il mese di aprile.

Ribadita la disponibilità a dare un contributo propositivo sul rafforzamento delle azioni a favore di lavoratori e imprese, la correlata richiesta di stanziare risorse cospicue ed aggiuntive e l’urgenza di dare risposte ai numerosi settori dell’economia del nostro territorio che si trovano ad affrontare una situazione drammatica;

interrogo il presidente della Provincia e l’assessore competente per sapere:

1. Quando verrà depositata la nuova proposta di Legge per incrementare le misure economiche e sociali per l’emergenza COVID-19;

2. Quali iniziative la Giunta intende attivare per favorire il confronto sulle proposte che sono già alla sua attenzione.

 

A norma di regolamento, si richiede risposta scritta.

 

*

Cons. Alessandro Olivi

 

IDAP_1341252(1)