Covid-19 Free -settima puntata- (Provincia autonoma Trento)

***

FEDERAZIONE: FOCUS SULLA COOPERAZIONE TRENTINA

Intervista a Roberto Simoni

- Candidato presidente Federazione trentina della Cooperazione -

In data odierna, congiuntamente con altre sigle sindacali, abbiamo firmato in Apran l’accordo sindacale per la chiusura della parte economica del CCPL 2016/2018.

Riteniamo che siano molti i motivi di soddisfazione , a partire dall’avvio del processo di armonizzazione non solo per il personale tecnico-amministrativo ma anche per i professionisti sanitari del comparto, cosa che abbiamo ottenuto dopo 3 anni di grande impegno e trattativa, destinando in primis 500.000 euro annui.

Il processo di armonizzazione con i provinciali dovrà essere incrementato nei prossimi rinnovi contrattuali fino al suo completamento, con lo stanziamento di nuove ed adeguate risorse economiche.

Da un lato abbiamo ottenuto l’ incrementato delle indennità legate al disagio della turnistica, nel contempo abbiamo valorizzato profili e competenze, distribuendo finalmente anche le risorse una tantum dei risparmi aziendali in base alla categoria di appartenenza, pari a 5 milioni di euro.

In particolare, abbiamo ottenuto quanto segue:

-incremento indennità giornaliera sui 2 e 3 turni e aumento indennità oraria servizio notturno (dal 1/1/2018)

-aumento dell’indennità professionale specifica funzioni esperte (allegato M) dal 1/1/2018

-aumento indennità di coordinamento parte fissa dal 1/1/2018

-estensione indennità giornaliera del Serd al servizio di Alcologia dal 1/1/2018

-estensione indennità giornaliera sub-intensiva al personale Spdc e Rems dal 1/1/2018

-avvio riqualificazione del personale OSS dal 1/1/2018

-parziale rimborso tassa iscrizione agli ordini professionali dal 2018

-attribuzione ulteriore fascia economica con 40 anni di anzianità

-creazione di un fondo aziendale per valorizzazione professioni sanitarie (reparti di tipo sub-intensivo, territorio, area pediatrica, ecc)

-attivazione funzioni specialistiche per le professioni sanitarie (master) dal 1/1/2019, previo accordo in Apran

Per quanto ci riguarda, rinnoviamo fin d’ora il nostro impegno a concludere con celerità la parte giuridica rimasta in sospeso del CCPL 2016/2018 e a farci carico di affrontare nel prossimo rinnovo contrattuale 2019/2021 tutte le situazioni giuridico-economiche che non hanno avuto riscontro nell’accordo che abbiamo appena sottoscritto.

 

*

Cesare Hoffer
Coordinatore Nursing up Trento

Giuseppe Varagone
Segretario Prov.UIl Fpl sanità