VIDEONEWS & sponsored

(in )

NURSING UP TRENTO * SANITÀ: HOFFER, « SIAMO IN EMERGENZA INFERMIERISITICA, MA LE ASSUNZIONI IN AZIENDA SANITARIA ANCORA NON ARRIVANO »

Le dotazioni organiche infermieristiche dell’Azienda sanitaria, oltre alle fisiologiche assenze per maternità ed aspettative a vario titolo, sono continuamente falcidiate da assenze per malattie, a fronte di carichi di lavoro aumentati per l’emergenza Covid.

L’impossibilità poi di avere un’adeguato recupero psicofisico fisico visti i continui richiami in servizio saltando riposi e ferie, pesano sempre di più come un macigno sui nostri professionisti, costretti inoltre a prestare la propria attività nell’impossibilità di garantire adeguati standard assistenziali al cittadino e cure sicure.

A fronte di tutto ciò, ci appaiono ancor più incomprensibili ed ingiustificabili i ritardi nelle assunzioni di personale infermieristico a tempo determinato in Azienda sanitaria, vista l’esistenza di una graduatoria da cui attingere, appena approvata nel mese di Dicembre.

Una celere chiamata da parte dell’Azienda sanitaria avrebbe già reso disponibili in servizio attivo preziosi professionisti in un momento delicato e cruciale, con una pandemia che non accenna a diminuire e personale ormai sfinito, a fronte di dati di ospedalizzazione tra i peggiori d’Italia.

Sono decine i professionisti in attesa di assunzione che si sono rivolti a noi, meravigliati della mancata chiamata in servizio e che hanno già manifestato l’intenzione, in assenza di celere riscontro, di accasarsi altrove! Si rammenta che a livello nazionale, la figura infermieristica è ormai merce rara e chi tardi arriva, male alloggia!

Abbiamo sollecitato l’Azienda sanitaria e soprattutto la Provincia di Trento, affinchè si attivi prevedendo adeguate risorse economiche per l’immediata assunzione del personale a tempo determinato, che altrimenti verrebbe assunto altrove, non possiamo permettercelo!

Auspichiamo inoltre l’attribuzione di incarichi a tempo determinato di più lunga durata rispetto al passato, sarà sempre più difficile reperire personale disposto a spostarsi da altre regioni per un’assunzione di pochi mesi, le recenti esperienze che abbiamo vissuto hanno dimostrato che i professionisti sanitari accettano incarichi e si spostano se hanno determinate garanzie sulla durata del rapporto di lavoro.

 

*

Cesare Hoffer
Coordinatore provinciale Nursing up Trento