TAR - TRENTO: FOCUS SENTENZA CHIUSURE DOMENICALI PAT
Intervista al dottor Fulvio Rocco
Presidente Tribunale amministrativo regionale Trento

Nel corso dell’estate abbiamo ricevuto continue segnalazioni, da noi puntualmente trasmesse alle direzioni competenti, sulla grave carenza di personale infermierisitico, ostetrico ed oss nelle varie UU.OO e servizi dell’Ospedale di Rovereto.

In primavera avevamo chiesto a Provincia ed all’Apss trentina, senza avere concreta risposta, di attuare un piano straordinario di assunzione, per poter assicurare nel periodo estivo un adeguato livello assistenziale e la sicurezza delle cure, garantendo nel contempo ai dipendenti di poter usufruire del diritto alle ferie ed ai congedi parentali, prerogative costituzionalmente garantite e contrattualmente previste.

La situazione si è presentata sempre più grave, il personale è spesso sottoposto a stress, carichi di lavoro sempre piu’ elevati, straordinario, precarietà nell’usufruizione di ferie e riposi, continui spostamenti da un reparto all’altro, poco funzionali a garantire la qualità del servizio e la sicurezza delle cure, i nostri professionisti sanitari non hanno più il tempo di aggiornarsi, in quanto sistematicamente richiamati in servizio.

Ora in alcune situazioni viene a mancare il personale Oss di supporto, sempre meno presente dove invece sarrebbe assolutamente necessario, costringendo l’infermiere a svolgere attività improprie e che potrebbero configurarsi come demansionanti, se cio’ non bastasse dalle verifiche che abbiamo fatto a campione, in un reparto non sono neanche più garantiti gli standard di sicurezza in termini di presenza infermierisitica stabiliti dalla delibera provinciale 1117 del 7/7/2017.

Le risposte delle varie direzioni competenti alle nostre segnalazioni sono state inesistenti, inoltre sono state effettuate delle riorganizzaqzioni all’interno dell’Ospedale, come la riduzione dell’attività in Geriatria, senza nessuna informativa preventiva alle organizzazioni sindacali.

A fronte di tutto ciò abbiamo chiesto uno specifico incontro con la Direzione delle risorse umane, con la presenza della direzione dell’ Ospedale di Rovereto e del Servizio Ospedaliero dell’Apss, per affrontare e risolvere costruttivamente le emergenti problematiche tuttora irrisolte, restiamo in attesa di formale convocazione dell’Apss, peraltro già ipotizzata per il 4 ottobre, in caso di mancati riscontri alle nostre richieste tuteleremo la sicurezza dei nostri professionisti e la qualità delle cure nelle sedi che riterremo più opportune, così non si puo’ più andare avanti!

 

 

*

Cesare Hoffer
Coordinatore Nursing up Trento