VIDEONEWS & sponsored

(in )

MUSE TRENTO * CORONAVIRUS E ZANZARA TIGRE: « SMENTITA LA FAKE NEWS CHE IMPUTEREBBE ALL’INSETTO ORIGINARIO DELL’ASIA TROPICALE LA POSSIBILITÀ DI TRASMETTERE IL VIRUS »

La zanzara tigre non trasmette il Covid-19. Smentita la fake news che imputerebbe all’insetto originario dell’Asia tropicale la possibilità di trasmettere il virus.

Il nuovo coronavirus (Covid-19) non può essere trasmesso con le punture della zanzara tigre. Valeria Lencioni, idrobiologa e responsabile della Sezione di Zoologia degli Invertebrati e Idrobiologia del MUSE, fuga ogni dubbio: “È una di quelle domande che i cittadini ci rivolgono più spesso, legata soprattutto all’arrivo dell’insetto in questa stagione, ma la scienza ha escluso qualsiasi connessione”.

Tutti gli anni con l’arrivo della stagione calda si ricomincia a parlare di zanzare e di come difenderci dalle loro punture. Quest’anno si sta manifestando (anche con un certo anticipo) un maggiore interesse nei loro confronti poiché alcuni si domandano se questi insetti (la zanzara tigre in particolare avendo una spiccata preferenza per l’essere umano) siano in grado di trasmettere il nuovo coronavirus Covid-19.
Una domanda a cui risponde Valeria Lencioni, idrobiologa e responsabile della Sezione di Zoologia degli Invertebrati e Idrobiologia del MUSE.

“La zanzara tigre – spiega Lencioni, da oltre 10 anni responsabile per il MUSE del progetto di monitoraggio della zanzara tigre a Trento in collaborazione con il Comune – è un vettore di diverse malattie virali causate da arbovirus, tra cui la Chikungunya, la dengue, la febbre gialla e alcune encefaliti tipiche di numerose zone dell’Asia, ma non trasmette il coronavirus (Covid-19). Il nuovo coronavirus è un virus respiratorio che si diffonde principalmente attraverso le goccioline generate quando una persona infetta tossisce o starnutisce, o attraverso goccioline di saliva o secrezioni dal naso, e non viene trasmesso dalle punture della zanzara tigre né di altre zanzare, perché sono ematofaghe (ovvero si nutrono si sangue). Il pasto di sangue serve alla zanzara per poter portare a maturazione le uova prima di deporle, quindi per la sua riproduzione (a pungere è sempre solo la femmina). Lo stesso Ministero della Salute esclude che le zanzare possano trasmettere l’influenza da Covid-19”.