VIDEONEWS & sponsored

(in )

MUSE * “ CITY NATURE CHALLENGE 2021 “: « L’INIZIATIVA PORTERÀ TUTTI I “ CURIOSI DI NATURA “ A SCATTARE FOTOGRAFIE E REGISTRARE I SUONI DELLA NATURA ALL’INTERNO DEL COMUNE DI TRENTO »

Un parco pubblico, un giardino, un prato, un orto, un terrazzo e uno smartphone, assieme a tanta voglia di mettersi in gioco: sono questi gli elementi che – dal 30 aprile al 3 maggio 2021, grazie a City Nature Challenge – trasformeranno i cittadini del Comune di Trento in veri e propri cittadini-scienziati. L’iniziativa internazionale, rilanciata a livello locale dal MUSE Museo delle Scienze, porterà tutti i “curiosi di natura” a scattare fotografie e registrare i suoni della natura all’interno del Comune di Trento.

I dati raccolti potranno essere caricati su iNaturalist, un’app gratuita e aperta a tutti utilizzata in tutto il mondo.
Oltre al divertimento e alla possibilità di apprendere tante informazioni e curiosità sull’ambiente che ci circonda, ci sarà anche la soddisfazione di collaborare con i ricercatori per una maggiore conoscenza sulla biodiversità locale e nazionale. City Nature Challenge è anche una sfida tra città, un modo per mettere in competizione/collaborazione i comuni partecipanti sul tema della conoscenza e salvaguardia della natura.

“Lo scorso anno – spiegano le referenti del MUSE Maria Bertolini e Maria Vittoria Zucchelli – nonostante la situazione sanitaria internazionale e l’impossibilità di uscire dalle proprie case, la competizione si è svolta ugualmente osservando la natura dalla propria finestra. Le rilevazioni effettuate a livello nazionale dalle 12 città partecipanti sono state più di 3000. La città di Trento ha contribuito con quasi 400 osservazioni e 200 specie monitorate. Quest’anno, il miglioramento della situazione sanitaria permetterà di uscire all’aperto e grazie alla particolarità del Comune di Trento, che si estende dal fondovalle fino alla piana delle Viote a 1500 m s.l.m., sarà possibile scegliere e indagare una grande varietà di habitat”.

L’evento internazionale City Nature Challenge è un progetto di Citizen Science che dal 2016 si svolge tra città di tutto il mondo. Nata come competizione amichevole con l’intento di mettere in contatto ricercatori e cittadini per raccogliere dati sulla biodiversità urbana, in periodo di pandemia è diventata una vera e propria collaborazione tra città, con l’obiettivo di registrare il maggior numero di osservazioni
sulla natura. Ideata negli Stati Uniti, nel corso degli anni è diventato un evento internazionale in grado di coinvolgere – nel 2020 – più di 244 città.

Il Cluster Biodiversità Italia, di cui Trento fa parte, è composto da 16 città che per l’edizione 2021 sono Manduria, Bari, Portofino, Procida, Milazzo, Cisternino, Bolzano e Brunico, Massa Lubrense, Trieste, Taranto, Trento, Trinitapoli, Lecce, Catania e Napoli.

Il 10 maggio verranno comunicati i numeri delle osservazioni e di specie monitorate a livello nazionale e internazionale.
Il progetto è svolto in collaborazione con il Comune di Trento e la Società di Scienze Naturali del Trentino.

 

*

Che cos’è City Nature Challenge?
La City Nature Challenge è stata inventata dal Museo di Storia Naturale della Contea di Los Angeles e dell’Accademia delle Scienze della California. Si tratta di una competizione internazionale che ha il fine di trovare e documentare le piante e la fauna selvatica nelle città di tutto il mondo. Una competizione in stile Bioblitz con l’obiettivo di registrare il maggior numero possibile di osservazioni naturalistiche coinvolgendo le persone.

Come è cominciata la City Nature Challenge?
Nel 2016 si è svolta la prima Giornata di Scienza Cittadina, in cui gli staff del Museo di Storia Naturale della Contea di Los Angeles e dell’Accademia delle Scienze della California hanno inventato un modo divertente per capitalizzare la rivalità amichevole tra le loro città d’origine, organizzando un evento scientifico sulla biodiversità urbana. La prima City Nature Challenge è stata una gara di otto giorni tra Los Angeles e San Francisco, che ha portato a oltre 20.000 osservazioni, realizzate da più di 1000 persone con la catalogazione circa 1600 specie in ogni località. Nel 2018, la City Nature Challenge è diventata un evento internazionale.

Come partecipare?
Il primo passo è scaricare sul proprio smartphone l’applicazione iNaturalist e unirsi al Progetto Cluster Biodiversità Italia CNC 2021: Trento.
Successivamente si procede con la registrazione di audio e di immagini di specie animali e vegetali all’interno dei confini comunali. Una volta caricati all’interno del progetto e condivisi con i ricercatori del MUSE, i dati verranno messi a disposizione della comunità scientifica internazionale. Il 10 maggio verranno comunicati i numeri delle osservazioni e di specie monitorate a livello nazionale e internazionale.
Cosa significa Citizen Science?
La Citizen Science, che letteralmente significa “scienza dei cittadini”, è un insieme di pratiche che coinvolgono direttamente la cittadinanza nella costruzione del sapere
scientifico. È uno strumento sempre più diffuso a livello mondiale per sviluppare il senso critico e il senso civico, nel segno di una scienza intesa come bene comune, aperta e accessibile a tutti.

Altre informazioni
City Nature Challenge 2021
Cluster Biodiversità Italia CNC 2021: TRENTO · iNaturalist