VIDEONEWS & sponsored

(in )

MORANDUZZO (LEGA TRENTINO) – INTERROGAZIONE * SMALTIMENTO RIFIUTI – ISCHIA PODETTI: « QUALE È LO STATO ATTUALE E QUALI SONO LE PROSPETTIVE DELLA DISCARICA? »

Ho presentato oggi in aula un’interrogazione in cui chiedevo informazioni su stato attuale e prospettive future della discarica di Ischia Podetti di Trento. Evidenziavo inoltre il problema delle esalazioni maleodoranti che provengono dalla discarica, particolarmente fastidiose in periodo invernale ed estivo.

Nel rispondermi, l’assessore Tonina ha spiegato che, in vista del progressivo esaurimento dello spazio disponibile nell’attuale lotto in uso nella discarica, è in corso di definizione lo scenario futuro di lungo periodo per la filiera di gestione del rifiuto secco residuo, che sarà definito all’interno del 5° piano provinciale di gestione dei rifiuti.

Le intenzioni sono, nel breve periodo, di procedere con limitati interventi di ampliamento dello spazio attualmente utilizzato nella discarica di Ischia Podetti, continuando con l’esportazione delle quantità in eccesso al di fuori della Provincia.

Nel medio periodo, invece, è stato deciso, in accordo con il Comune di Trento, di approfondire opzioni tecnologiche alternative finalizzate alla costruzione di un impianto pulito che permetta anche la produzione di energia. Questo permetterà di “chiudere il ciclo” dei rifiuti, eliminando da un lato la necessità di esportarli all’esterno del territorio provinciale, ma anche senza importarne dalle regioni confinanti.

Sono fiducioso che questo nuovo impianto andrà anche ad attenuare il problema dei cattivi odori emanati dall’attuale complesso di Trento Nord, problema che ovviamente perdura da anni e al cui riguardo ho ricevuto numerose segnalazioni.

Questo quanto dichiarato in una nota dal Consigliere provinciale della Lega Salvini Trentino, Devid Moranduzzo.

 

*

INTERROGAZIONE A RISPOSTA IMMEDIATA
Stato attuale e prospettive future della discarica di Ischia Podetti

Il problema dello smaltimento dei rifiuti è uno dei più pressanti tra quelli che si trovano ad affrontare le amministrazioni locali, con queste impegnate nel trovare una soluzioni volte ad assicurare la chiusura del ciclo dei rifiuti. In provincia di Trento grande importanza è stata data alla diffusione della raccolta differenziata, raggiungendo dei risultati tra i migliori in Italia. I rifiuti “urbani” prodotti in tutta la Provincia di Trento vengono da molti anni smaltiti presso la discarica di Ischia Podetti, collocata nella parte nord della città di Trento e che quindi è al servizio di oltre 500.000 abitanti.

Ovviamente, la presenza di un centro smaltimento rifiuti così importante in termine di utenza servita crea dei disagi nei confronti delle famiglie che risiedono nelle vicinanze del luogo. Infatti, già da diverso tempo, giungono segnalazioni di problemi legati sia al transito dei camion che conferiscono i rifiuti alla discarica, sia all’emanazione di cattivi odori. Il problema delle esalazioni maleodoranti viene amplificato nel periodo invernale dalla bassa pressione, e in quello estivo dal passaggio in zona del vento “Ora del Garda”, che trasporta anche per diversi chilometri il tanfo. Si interroga quindi la Giunta provinciale per sapere qual è la strategia e quali sono gli obiettivi che si pone la Provincia Autonoma di Trento in merito allo smaltimento di rifiuti urbani di “fine ciclo” una volta terminato lo spazio utile nel lotto attualmente utilizzato della discarica di Ischia Podetti.

*

Devid Moranduzzo

Consigliere Provinciale