VIDEONEWS & sponsored

(in )

MASCHIO (ONDA CIVICA TRENTINO) – INTERROGAZIONE * PRG COMUNE TRENTO: « PERCHÉ SONO STATI PERSI TEMPO E SOLDI PER DISCUTERE ORE ED ORE DI EMENDAMENTI, QUANDO SI SAPEVANO ESSERE CONTRARI AL PUP? »

Interrogazione a risposta scritta presentata dal gruppo consigliare comunale ONDA CIVICA TRENTINO
Oggetto: 20122020 PRG e bocciatura provinciale delle scelte comunali

Dalla stampa odierna emerge che la Provincia abbia bocciato quelle scelte urbanistiche alla base dell’ostruzione del cdx nella fase finale della scorsa consiliatura.
Le motivazioni pare siano che le scelte approvate in Comune contrastano con il PUP e con la stessa filosofia alla base della variante generale al Piano Regolatore Generale.
Una bocciatura da parte del CDX provinciale al CDX comunale che per puro scopo elettorale portò avanti speculazioni edilizie con l’appoggio e la connivenza del precedente CSX di cui molti ancora in consiglio.
Si salvano solo i consiglieri Ianes e Zannini che insieme a noi portarono avanti una lotta contro questo metodo e questa mala-sostanza.
Quando in aula denunciammo ripetutamente la violazione dell’obiettivo di piano primario ovvero “il consumo del suolo zero” venivamo derisi e ridicolizzati.
Ora ritengo che i ridicoli siano coloro che hanno portato avanti tale metodo, anche perché tutto ciò si è peraltro tramutato in un danno alla cittadinanza in termini economici.

Tutto ciò premesso

si interrogano pertanto il Sindaco e la Giunta al fine di sapere:

1. perché si sia perso tempo e soldi dei cittadini per discutere ore ed ore su emendamenti che si sapeva già essere contrari al PUP ed agli obiettivi di piano;
2. se l’area di Canova inserita a suon di emendamenti e grazie al permesso della giunta sia stata realmente stralciata dalla Provincia.

 

*

Capogruppo comunale ONDA CIVICA TRENTINO
Andrea Maschio