News immediate,
non mediate!
Categoria news:
LANCIO D'AGENZIA

MARINI (MISTO ) – INTERROGAZIONE * CONCERTO VASCO ROSSI: « QUALE È IL COSTO COMPLESSIVO? E COME SI CONCILIA L’EVENTO CON LE FINALITÀ DELLA LEGGE PAT SULLE POLITICHE CULTURALI? »

Scritto da
07.59 - giovedì 10 marzo 2022

Interrogazione a risposta scritta n. 3534 –

Ai sensi dell’art. 1 (Principi e finalità) della legge provinciale sulle attività culturali 3 ottobre 2007, n. 15, la Provincia orienta le proprie politiche culturali coinvolgendo le istituzioni, le autonomie locali, gli operatori culturali e i soggetti economici nell’elaborazione degli indirizzi delle attività culturali attraverso strumenti di programmazione partecipata; ai sensi dell’art.

2 (Obiettivi generale), fra gli altri, costituiscono obiettivi generali della lp 15/2007:

a) sviluppare azioni per favorire la programmazione partecipata, il coordinamento e la valutazione delle attività culturali;

b) sviluppare l’integrazione delle attività culturali anche attraverso la collaborazione tra la Provincia, i comuni, le comunità di cui alla legge provinciale 16 giugno 2006, n. 3 (Norme in materia di governo dell’autonomia del Trentino), le altre istituzioni pubbliche e private e gli operatori culturali;

f) avviare processi di innovazione e di riorganizzazione delle istituzioni culturali, adottando modelli organizzativi che assicurano l’economicità, l’efficienza e l’efficacia nella realizzazione e nella gestione delle iniziative culturali;

g) favorire la gestione coordinata e integrata delle attività culturali sul territorio anche coinvolgendo gli enti locali, i soggetti privati e le imprese culturali;

il successivo art. 3 (Linee guida per le politiche culturali della Provincia) dispone quanto segue: in coerenza con gli obiettivi generali fissati dalla legge in oggetto e con le indicazioni del programma di sviluppo provinciale, la Giunta provinciale definisce gli indirizzi pluriennali per la programmazione delle attività culturali della Provincia; a tal fine, la Giunta provinciale approva le linee guida per le politiche culturali;

secondo quanto previsto dall’art. 4 (Valutazione delle politiche culturali) della lp 15/2007 la Provincia promuove attività di valutazione sia sotto il profilo quantitativo che qualitativo sull’efficacia delle politiche culturali nel loro complesso per verificare il conseguimento degli obiettivi e il miglioramento del processo di programmazione delle politiche stesse, sulla base anche dei dati forniti dal sistema informativo culturale;

la programmazione delle iniziative è coordinata dalla Giunta, la quale, ai sensi dell’art. 3 (Linee guida per le politiche culturali della Provincia), definisce gli indirizzi pluriennali per la programmazione delle attività culturali della Provincia e approva le linee guida per le politiche culturali, aggiornabili annualmente. Secondo questa logica i musei approvano annualmente un Programma triennale ed uno annuale di attività che illustrano le iniziative che ogni ente museale intende portare avanti;

ai sensi dell’art. 3 della lp 15 del 2007, con delibera di Giunta n. 778 del 5 giugno 2020, sono state approvate le linee guida per le politiche culturali della Provincia. Secondo quanto affermato nella delibera: “le Linee guida rappresentano il documento strategico della Provincia per tutto l’ambito culturale sia per il settore delle attività sia per il settore della tutela e conservazione del patrimonio culturale. Questa impostazione è dovuta dalla presa d’atto da parte dell’organo legislativo che il settore culturale è un tutt’uno e che l’interazione tra attività e tutela concorre in modo determinante ai processi di valorizzazione del patrimonio culturali sia tangibile che intangibile secondo i più innovativi approcci a livello internazionale”;

nella convenzione “Concerto – evento inaugurale della nuova Arena eventi outdoor in Trentino il 20 maggio 2022 ed attività collaterali di promozione del territorio con l’artista Vasco Rossi (cig: z233294c85)” siglata da Provincia di Trento, Giamaica Srl e Big Bang Srl, in qualità di organizzatore, risulta quanto segue: … […] b) Sempre ai fini anzidetti, le parti convengono che l’organizzatore, con facoltà d’avvalersi del servizio di terzi sul territorio, provveda all’organizzazione del Contest-Festival Trentino Rock (nel prosieguo Festival), riservando l’iscrizione ai soli musicisti/cantanti residenti nelle zone “Euregio” (per i gruppi almeno per i 3/4 dei componenti), al fine di far compartecipare i giovani all’Evento. L’organizzatore riserverà a n. 6 dei finalisti del detto Festival la facoltà d’esibirsi nel pomeriggio dell’Evento, secondo la direzione, controllo e decisioni insindacabili del Direttore del Palco deciso dall’organizzatore. Costi ed oneri di questa attività saranno da intendersi inclusi e disciplinati nell’accordo di sponsorizzazione di cui al punto 6.1;

il 26 luglio 2021 il Presidente della Provincia Maurizio Fugatti annunciava ufficialmente che il 20 maggio 2022 presso l’area San Vincenzo a Trento sud si sarebbe tenuto il primo concerto di Vasco Rossi dopo lo stop dovuto al Covid, con un pubblico atteso di 120.000 spettatori. L’evento, secondo quanto affermato dal Presidente della Provincia, avrebbe generato “un indotto con ricadute certe sia da un punto di vista promozionale che turistico per tanti operatori economici ed appuntamenti a corredo del concerto di rilievo artistico e musicale.” (Vasco Rossi: da Trento riparte il tour del Blasco nazionale – Comunicato stampa n. 2015 Provincia autonoma di Trento, 26 luglio 2021);

nei giorni successivi, in una conferenza stampa organizzata alla presenza del manager del cantante e del suo staff tecnico, il Presidente Fugatti annunciava che circa 60 mila biglietti sarebbero stati riservati agli abitanti dell’Euregio, così come l’occasione del contest ‘Festival Trentino Rock’. Inoltre annunciava che, tra le iniziative collaterali, sarebbe stata organizzata anche una mostra dedicata all’artista allestita in un museo provinciale. Maurizio Rossini, amministratore delegato di Trentino Marketing, annunciava che il concerto di Vasco sarebbe stato il primo di una lunga serie: “l’area San Vincenzo riqualificata per questa occasione, potrà diventare un “nuovo prodotto promozionale per il Trentino, con il marchio ‘Trentino Music Arena’. Sarà quindi l’avvio di una serie di iniziative che potranno arricchire l’offerta complessiva del nostro territorio e occasione per il suo riposizionamento.” (Fugatti: “Il concerto di Vasco e i grandi eventi per far conoscere il Trentino” – Comunicato stampa n. 2038 Provincia autonoma di Trento, 28 luglio 2021);

a margine del concerto di Vasco Rossi è stata lanciata l’iniziativa “Euregiorock” che offre la possibilità a sei band/artisti musicali provenienti dai tre territori dell’Euregio (Provincia autonoma di Trento, Provincia autonoma di Bolzano e Land Tirolo) di aprire il concerto di Vasco Rossi del prossimo 20 maggio. Il contest prevede che esperti musicali del territorio, scelti da Fausto Bonfanti e Ettore Caretta, referenti e organizzatori del concorso, individueranno i sei artisti/band che saliranno sul palco della Trentino Music Arena il giorno del concerto; (Euregio, parte un concorso per scegliere le 6 band che apriranno il concerto di Vasco Rossi – Comunicato stampa n. 3678 Provincia autonoma di Trento, 19 dicembre 2021);

alla luce dei comunicati ufficiali prodotti dall’ufficio stampa della Provincia di Trento e delle notizie elaborate dagli organi di stampa non è chiaro come il concerto di Vasco Rossi si conformi alla legge provinciale sulle attività culturali (n. 15 del 2007) e si inserisca nella programmazione annuale e pluriennale delle attività nelle forme, nei modi e nei tempi richiamati nei paragrafi precedenti. Non è nemmeno chiaro come l’evento si concili con la programmazione delle attività in ossequio a principi costituzionali sanciti dall’art. 97 della Costituzione e ai criteri di economicità, di efficacia, di imparzialità, di pubblicità e di trasparenza stabiliti dalle norme sul procedimento amministrativo;

tutto ciò premesso, si interroga il Presidente della Provincia per sapere 1.

il costo complessivo a carico della Provincia per l’organizzazione del concerto di Vasco Rossi con il dettaglio previsionale delle singole voci di costo;

2. il costo sostenuto dalla Provincia per finanziare l’evento “Euregio Rock – Vasco Live” e quali i benefici previsti a favore dei partecipanti alla kermesse in termini economici e di immagine nel medio-lungo periodo;

3. come il concerto di Vasco Rossi si concilia con le finalità della legge provinciale sulle politiche culturali e quali parametri sono stati tenuti in considerazione per valutare la conformità con gli obiettivi generali stabiliti dall’art. 2 della legge provinciale 15/2007 e con le linee guida definite con delibera di Giunta n. 778 del 5 giugno 2020;

4. se siano stati predisposti una valutazione ex ante dell’evento e un modello di valutazione ex post per verificare come lo stesso avrà inciso sullo stato di attuazione dei contenuti delle linee guida per le politiche culturali approvate dalla Giunta provinciale sia sotto il profilo quantitativo che qualitativo;

A norma di regolamento, si chiede risposta scritta.

 

*

Cons. prov. Alex Marini

 

Loader Loading...
EAD Logo Taking too long?

Reload Reload document
| Open Open in new tab

Scarica PDF [144.18 KB]

 

Categoria news:
LANCIO D'AGENZIA

I commenti sono chiusi.