VIDEOINTERVISTA AL SEGRETARIO UIL FPL TRENTINO

MARCELLA TOMASI

Focus su: « Pat ed Enti Locali/ Covid / Contratti Collettivi / Scuola / Centrosinistra e Lega

È stato approvato con l’astensione dei Consiglieri del Partito Democratico il disegno di legge n. 72 voluto dalla Giunta in materia di contratti pubblici. Un’astensione motivata da grandi perplessità che riguardano la tenuta della norma, una legge attraverso la quale la Giunta si è auto conferita la potestà di scegliere quali opere affidare ad un commissario, in aggiunta a normale iter previsto per legge nazionale.

Su iniziativa del consigliere Alessio Manica, sono comunque stati introdotti alcuni correttivi importanti a quanto l’Esecutivo aveva presentato, come quello d’imporre una scadenza temporale – 180 giorni – entro la quale la Giunta sarà obbligata ad individuare le opere che intende svincolare dalla normale procedura; e prevedendo l’inserimento di un passaggio in commissione per l’individuazione delle opere stesse.

È stato inoltre approvato, in apertura, un importante ordine del giorno proposto dal consigliere Democratico e sottoscritto dai colleghi Zeni, Ferrari e Tonini, grazie al quale verrannopotenziati i controlli nei cantieri: “come da tempo chiedono tanto le parti sociali quanto quelle datoriali – chiarisce Manica – l’obiettivo è quello di avere gare più rapide e controlli più stringenti, spostando l’attenzione della Provincia dalla troppa burocrazia che è necessaria per partire con i lavori, e dunque dai controlli che rimangono ‘sulla carta’, all’effettiva verifica che le regole siano realmente rispettate nei cantieri pubblici o di interesse provinciale”.