VIDEONEWS & sponsored

(in )

LISTA “INSIEME – MITEINANDER – ENSEMA” * COLLEGI UNINOMINALI: “ALLE BELLE PAROLE NON SONO SEGUITI I FATTI DA PARTE DEL RISTRETTO ‘CIRCOLO ESCLUSIVO’ PD, PATT E UPT”

Come rappresentanti della lista “Insieme-Miteinander-Ensema” abbiamo partecipato fin dall’inizio a tutte le numerose riunioni della coalizione del centro-sinistra per la provincia di Trento e anche alle due riunioni regionali della coalizione a Bolzano.

In tutte queste occasioni, nessuna esclusa, abbiamo richiesto che, nella ripartizione dei collegi uninominali tra le varie liste componenti la coalizione, uno di questi collegi fosse attribuito alla nostra lista, per poter esprimere la stessa coalizione “in tutte le sue articolazioni e sensibilità”, come aveva del resto affermato lo stesso segretario del Pd del Trentino, Italo Gilmozzi, con una dichiarazione riportata in tutti i giornali locali.

Per agevolare questa scelta unitaria, abbiamo proposto la candidatura di una donna, Lucia Coppola, figura autorevole con ampia esperienza amministrativa, scolastica e culturale, ben conosciuta e stimata a livello provinciale per il suo impegno politico e culturale.

E abbiamo anche esplicitamente manifestato la disponibilità che a Lucia Coppola fosse attribuito uno dei due collegi di Pergine Valsugana, che venivano ritenuti da tutti i più impegnativi rispetto al possibile risultato elettorale.

Con molto rammarico abbiamo riscontrato che alle belle parole – su una coalizione che fosse rappresentata “in tutte le sue articolazioni e sensibilità” – non sono seguiti i fatti, e che da parte del ristretto “circolo esclusivo” (Pd, Patt e UpT) si è preferito andare a cercare una candidatura femminile esterna alla forze politiche della coalizione, pur di non riconoscere la presenza di una candidatura femminile proposta dalla lista “Insieme”.

Quando ha cominciato a profilarsi la volontà di escluderci comunque, abbiamo detto esplicitamente che consideravamo questa scelta una vera e propria “provocazione”, frutto di arroganza e di prevaricazione nei confronti della nostra lista.

Ci dispiace che questa nostra proposta e questo nostro monito non siano stati presi in considerazione e prendiamo atto che a farsi attivo interprete di questa esclusione sia stato lo stesso presidente della Provincia Ugo Rossi, che le forze politiche rappresentate nella lista “Insieme” avevano contribuito ad eleggere nel 2013.

Non è stato certo il miglior segnale augurale per quanto riguarda l’unità del centrosinistra autonomista del Trentino in vista delle elezioni provinciali dell’ottobre 2018.

Su un quotidiano nazionale (“La Stampa”) di lunedì 29 gennaio appare una intervista all’ex presidente del Consiglio del Pd, Enrico Letta, il quale dichiara amaramente che “il Pd sta andando verso il baratro”.

Noi ovviamente ci auguriamo che così non sia, ma prendiamo atto con grande disappunto che in particolare proprio il Pd del Trentino, insieme al presidente Rossi, ha deciso di “asfaltare” (come si usa dire in questi giorni in relazione alle scelte delle candidature elettorali) una delle liste alleate dello stesso Pd.

Questa scelta è stata tanto più grave e pretestuosa, se si tiene presente che nella nostra circoscrizione elettorale, a differenza di tutto il resto d’Italia, c’è una prevalenza di collegi uninominali rispetto ai seggi attribuiti col metodo proporzionale. E questa peculiarità avrebbe potuto agevolare facilmente la rappresentanza della coalizione “in tutte le sue articolazioni e sensibilità”. Così non è stato, e l’abbiamo vissuta come una grave prevaricazione.

Ovviamente la lista “Insieme-Miteinander-Ensema” si impegnerà comunque nella campagna elettorale, che sta iniziando, con tutte le proprie energie per il migliore risultato sia della nostra lista, che lunedì abbiamo depositata per primi nella nostra coalizione, sia dell’intero centro-sinistra, perché la nostra lealtà di coalizione è fuori discussione.

Ma non dimenticheremo l’arroganza di cui siamo stati vittime incolpevoli.

 

*

Marco Boato

Esecutivo nazionale e provinciale dei Verdi

 

Alessandro Pietracci

Segretario provinciale del Psi

 

Claudio Fontanari

Esponente del Psi al tavolo della coalizione

 

Maurizio Migliarini

Coportavoce dei Verdi al tavolo della coalizione