VIDEONEWS & sponsored

(in )

LISIPO – LIBERO SINDACATO DI POLIZIA * CORONAVIRUS – ANZIANI: DE LIETO, « I SERVIZI SOCIALI DI TUTTI I COMUNI SIANO POTENZIATI PER CREARE UNA RETE DI SOSTEGNO »

Con la pandemia del coronavirus e la chiusura di molti esercizi pubblici, gli anziani, tante volte con salute precaria, bisognevoli di cure e solo parzialmente autosufficienti, già in condizioni di vita precaria diventano soggetti ancor più a rischio. Così ha dichiarato il segretario generale del Libero Sindacato di Polizia (LI.SI.PO.), Antonio de Lieto.

In tanti, giustamente, si preoccupano dell’abbandono degli animali, vengono promossi anche degli spot televisivi, ma dei nostri anziani chi si preoccupa, chi ne parla? Troppe volte anziani, malati e bisognevoli di tutto – ha sottolineato de Lieto – vivono soli e non hanno alcuna rete parentale di sostegno, hanno pensioni da fame e di una badante, nemmeno a parlarne. Ed allora chi si interessa di loro, dei loro bisogni? E’ semplicemente vergognoso ed incivile, a giudizio del LI.SI.PO. – ha evidenziato de Lieto – che da troppi, gli anziani, con le loro malattie, i loro problemi, vengano visti con fastidio.

Il Libero Sindacato di Polizia (LI.SI.PO.) chiede che i servizi sociali di tutti i Comuni, tenuto conto dell’emergenza sanitaria in atto, siano potenziati proprio per creare una rete di sostegno agli anziani residenti nel Comune, anche con la creazione di una “mappa del bisogno”, che individui tutte quelle situazioni a rischio, che può essere utile per un contatto costante fra Assistenti sociali e soggetti a rischio. Il LI.SI.PO. – ha continuato de Lieto – ritiene che, anche per gli anziani ospiti in case di riposo, vi debba essere particolare attenzione. Troppe volte – ha concluso il leader del LI.SI.PO. – ci si impietosisce e ci si preoccupa più di un animale che di un essere umano e questo è veramente triste.