VIDEONEWS & sponsored

(in )

LIBERI E UGUALI – TRENTINO * VIDEO “ALTALENA”: « BISESTI DIMOSTRA DI NON CONOSCERE LA STORIA DELLA SCUOLA ITALIANA E NEMMENO LE LEGGI CHE ATTUALMENTE VIGONO IN MATERIA »

Interveniamo -come Liberi e Uguali del Trentino- sulla presa di posizione dell’assessore Bisesti rispetto al video sull’uguaglianza prodotto da alunni ed insegnanti di un istituto comprensivo della città.

Non vogliamo appellarci alla libertà di insegnamento. Non ha senso rivendicare il libero arbitrio dell’insegnante davanti ad una dichiarazione talmente grave come quella del neo assessore all’istruzione, Bisesti.

La questione è squisitamente politica e come tale va trattata.

Bisesti dimostra di non conoscere la storia della scuola italiana, ma nemmeno le leggi che attualmente vigono in materia. Non sa che già i programmi 1979 (media) e del 1985 (elementare) assegnavano alla scuola un compito formativo, che è stato ribadito negli anni, fino anche alle ultime indicazioni ministeriali e provinciali.

Alla scuola si chiede di essere l’ambiente nel quale si impara a capire la realtà e quindi il mestiere di cittadino; in cui si educa alla convivenza democratica; in cui l’alunno viene sostenuto nella progressiva conquista della sua autonomia di giudizio e nel suo inserimento attivo nel mondo delle relazioni interpersonali, sulla base dell’accettazione e del rispetto dell’altro, del dialogo e della partecipazione al bene comune.

La scuola s’impegna a conoscere e a valorizzare le attitudini individuali, le conoscenze, e le sicurezze acquisite sul piano psicologico, sociale ed affettivo da ogni bambino, e, pur nel rispetto di queste diversità, si propone di far raggiungere ad ognuno una sostanziale equivalenza di risultati.

A questo compito hanno assolto in maniera egregia tutti gli adulti che hanno contribuito alla realizzazione del progetto educativo culminato nel delizioso prodotto che abbiamo avuto modo di apprezzare in rete.

Consigliamo al neo assessore di documentarsi in modo approfondito sulla realtà scuola, in tutti i suoi aspetti legislativi e didattici, prima di lanciarsi in crociate che hanno il solo amaro sapore del tentavo di limitare la democrazia, contro la stessa Costituzione.

Ci uniamo a Futura 2018 nell’esprimere piena solidarietà e condivisione ad alunni, genitori, insegnanti e dirigenti che hanno contribuito alla realizzazione del video e della canzone.

 

*

Liberi e Uguali del Trentino