VIDEONEWS & sponsored

(in )

LEONARDI (FI) * MOBILITÀ ARCO (TN): « UNA ROTATORIA IN VIA LINFANO PER UNA CITTÀ PIÙ SICURA E LIBERA DAL TRAFFICO »

La realizzazione di una rotatoria in via Linfano, ad Arco, è la proposta del Consigliere, esponente di Forza Italia, Giorgio Leonardi sull’assestamento di bilancio.

Migliorare la viabilità di una ci à signi ca migliorare la qualità di vita e la sicurezza dei suoi abitan e, nel caso di una località turis ca, incrementarne anche la naturale vocazione. Una considerazione che è alla base della proposta di ordine del giorno presentata dal consigliere provinciale Giorgio Leonardi e volta alla realizzazione di una rotatoria in via Linfano, ad Arco.

Una proposta che raccoglie le preziose indicazioni dell’a vissimo gruppo della Busa di Forza Italia, sempre a ento a dare voce alle richieste e alle esigenze del territorio.

Arco da ormai diversi anni è alle prese con un eccessivo a usso di mezzi che rende la situazione del tra co conges onata e la viabilità, sia veicolare sia ciclo-pedonale, problema ca sopra u o nei mesi es vi.
In par colare l’incrocio stradale di via Linfano, all’altezza del bivio tra la strada provinciale 249 verso Arco e la Gardesana tra Riva del Garda e Torbole, rappresenta, da sempre, uno snodo viabilis co cara erizzato da forte cri cità e teatro purtroppo di numerosi inciden . L’apertura del supermercato Lidl sulla strada statale Gardesana, in prossimità di tale incrocio, ha causato ulteriori disagi al tra co in quanto l’uscita dal parcheggio dell’esercizio commerciale è situato in prossimità di una curva cara erizzata da scarsa visibilità.

Da qui la necessità di trasformare l’incrocio di via Linfano in una rotatoria, in modo da snellire il tra co e sopra u o rendere questo tra o di strada più sicuro per gli abitan e per i tan turis che scelgono questo angolo di Tren no per le loro vacanze.

«La necessità di migliorare l’accessibilità al lago di Garda e di rendere la circolazione di quel tra o più e ciente risulta nota e gli studi condo iden cano come unica soluzione la trasformazione dell’incrocio in una rotatoria di congrue dimensioni», dichiara Leonardi. «Per questo è opportuno rilanciare con forza la necessità di una rotatoria al posto dell’a uale bivio».

Con l’approvazione da parte del Consiglio provinciale della proposta presentata da Leonardi la Giunta si impegna a «dare priorità al nanziamento dell’opera, tenuto conto del posi vo impa o a livello territoriale derivante dalla realizzazione della stessa».