VIDEONEWS & sponsored

(in )

LEGA TRENTINO * EMERGENZA ARGINALE DESTRA ADIGE – VELA NORD: ” SI ATTENDE UN DECESSO PER L’INTERVENTO? LA PAT È ASSENTE ALLA MANUTENZIONE PROVVEDONO I PRIVATI “

Nella giornata odierna si è svolta presso l’area artigianale a Nord di Vela la Conferenza Stampa della Lega di Trento, assieme ai titolari delle attività del posto, per segnalare il problema urgente riguardante la stabilità della viabilità sull’arginale in destra Adige.

 

 

Lo sviluppo dell’area artigianale e la crescita dei flussi verso la discarica di Ischia Podetti (oggi unico sito attivo in Provincia di Trento), sta mettendo a dura prova la viabilità che è posizionata su un semplice argine dove si transita ad un solo senso di marcia per volta ed alla cui manutenzione, che sarebbe di competenza provinciale (Bacini Montani), si dedicano invece oggi solamente i privati, per consentire lo svolgersi delle loro attività. Dalla partenza dell’area artigianale di recupero, il traffico pesante è più che triplicato ed ulteriori aumenti sono attesi, aumentando il rischio incidente.

I consiglieri comunali hanno di recente presentato in Comune un ordine del giorno per chiedere la sistemazione della viabilità in destra Adige, assieme al collegamento con la futura rotatoria della tangenziale di Campotrentino, tramite un ponte. La proposta ha avuto il parere negativo della Giunta ed è stata bocciata dal Consiglio.

Durante la conferenza i titolari delle attività (Rigotti e Sativa) hanno ribadito la totale assenza delle amministrazioni non solo nella manutenzione ordinaria, a cui provvedono loro (riempimento buche, taglio di erbe e cespugli infestanti, spalatura neve), ma soprattutto nella pianificazione di una viabilità alternativa più sicura e a norma.

Il Segretario Mirko Bisesti ha ribadito l’urgenza della realizzazione degli interventi richiesti, per sostenere le attività locali e lo sviluppo dell’intera area. Il consigliere Gianni Festini Brosa ha poi fatto comprendere come uno svincolo ed il ponte siano importanti per poter rendere effettiva la funzionalità dell’area, anche per i progetti di valorizzazione ambientale esistenti: cura del biotopo “Laghetti”, recupero del Sentier San Vili e realizzazione del percorso etnografico del Torrente Vela.

Alla conferenza stampa erano presenti alcuni consiglieri comunali e consiglieri delle circoscrizioni della Lega trentina.

 

*

Lega Nord Trentino