VIDEONEWS & sponsored

(in )

LEGA SERIE “ A “ * DIRITTI AUDIOVISIVI INTERNAZIONALI : « APPROVATA LA DELIBERA PER L’ASSEGNAZIONE A INFRONT (TRIENNIO 2021/24) DEL PACCHETTO EUROPA – AFRICA – ASIA – CENTRO E SUD AMERICA »

L’Assemblea della Lega Serie A, svoltasi nel primo pomeriggio con la partecipazione in video collegamento di tutte le 20 Associate, ha approvato all’unanimità la delibera per l’assegnazione a Infront – per il triennio 2021/24 – del Pacchetto relativo a Europa, Africa, Asia, Centro e Sud America per i diritti audiovisivi internazionali della Serie A e della Coppa Italia, a fronte di un minimo garantito annuo pari a 139 milioni.

Dopo l’assegnazione degli USA a CBS Broadcasting della settimana scorsa, restano ancora da assegnare i diritti audiovisivi dell’area Medio Oriente e Nord Africa, per i quali proseguirà nei prossimi giorni la fase di trattative private.

 

*

AGGIORNAMENTO NEWS ORE 17.01/DA COMUNICATO STAMPA LEGA SERIE A:

*

 

Buonasera, a rettifica della nostra nota inviata in precedenza (riportata in calce), precisiamo che i diritti della Coppa Italia non sono stati assegnati a Infront, ma venduti separatamente a diversi broadcaster. Sotto la nota che annulla e sostituisce la precedente, evidenziando in rosso la modifica apportata.
Ci scusiamo per l’errore e vi ringraziamo per l’attenzione.

L’Assemblea della Lega Serie A, svoltasi nel primo pomeriggio con la partecipazione in video collegamento di tutte le 20 Associate, ha approvato all’unanimità la delibera per l’assegnazione a Infront – per il triennio 2021/24 – del Pacchetto relativo a Europa, Africa subsahariana, Asia, Centro e Sud America per i diritti audiovisivi internazionali della Serie A, a fronte di un minimo garantito annuo pari a 139 milioni. Dopo l’assegnazione degli USA a CBS Broadcasting della settimana scorsa, restano ancora da assegnare i diritti audiovisivi dell’area Medio Oriente e Nord Africa, per i quali proseguirà nei prossimi giorni la fase di trattative private. Nella stessa Assemblea, sempre all’unanimità, sono stati assegnati a diversi broadcaster i diritti audiovisivi internazionali della Coppa Italia per un importo che al momento, senza aver ancora venduto il Medio Oriente e il Nord Africa, è pari al doppio di quanto ottenuto nello scorso triennio.