PROVINCIA AUTONOMA DI TRENTO

"Il Trentino news" (puntata n° 14)

Stanchina si prenda le sue responsabilità. Davanti alla grave situazione del commercio in centro a Trento, Stanchina prova a scaricare le responsabilità su altri, ma si dimentica che quale assessore negli ultimi 4 anni è stato lui l’artefice di gran parte delle politiche economiche.

E in questi anni, consci dell’importanza delle scelte per Trento, il gruppo Lega ha continuato a dare consigli e proposte di soluzioni in merito, rimasti inascoltati. Davanti alla proposta di estendere la ZTL avevamo subito chiesto completo coinvolgimento di tutti gli esercenti nell’organizzare manifestazioni estese a tutto il centro, in modo da non creare parti molto frequentate e altre vuote di iniziative (cosa che invece è puntualmente accaduta).

Avevamo proposto un cambiamento nella gestione dei parcheggi blu attorno al centro, rendendo gratuita la prima ora, per favorire la sosta veloce, ma anche questo consiglio non è stato ascoltato, anzi: i costi orari dei parcheggi blu sono stati ancora aumentati!!!

Non si contano poi le iniziative proposte a favore del contrasto al degrado e alla criminalità che si è lasciato dilagare nel centro di Trento a danno degli esercenti, riducendo sempre più anche la presenza di acquirenti, spaventati dagli episodi di violenza, ancora oggi quasi quotidiani. Ricordiamo anche i fallimenti delle grandi manifestazioni che l’assessore ha ereditato, arrivando a svuotare di contenuti culturali e sociali le Feste Vigiliane, mentre d’inverno abbiamo assistito al fallimento del progetto “Natale di via”, suggerito per coinvolgere le aree non incluse dalla manifestazione principale e mai decollato.

Se l’assessore può vantarsi di aver raddoppiato le presenze turistiche in città (peraltro senza avere dato una visione turistica per il futuro, visto che il piano turistico ancora manca), ci dimostri che proprio con i turisti che ha saputo richiamare ha portato anche l’economia a raddoppiare.

Non si dimentichi infine il caro assessore che la sua amministrazione, fino all’ottobre scorso aveva il pieno appoggio di un governo provinciale dello stesso colore, che quindi avrebbe dovuto garantire pieno appoggio alle politiche della città capoluogo.

Ma forse di vere politiche non ce n’erano e le responsabilità restino a chi detiene l’incarico.

 

*

Gruppo consiliare Lega Nord Trentino

Bruna Giuliani – Gianni Festini Brosa – Martina Loss – Claudia Postal – Stefano Osele – Vittorio Bridi