News immediate,
non mediate!

FA’ LA COSA GIUSTA TRENTO 2017: PAT, 200 ESPOSITORI ALLA MANIFESTAZIONE

Scritto da
6:00 - 21/10/2017

(Fonte: Ufficio stampa Pat) -L’economia solidale trentina alla fiera “Fa’ la cosa giusta Trento 2017”. Dal 20 al 22 ottobre nei padiglioni di Trento Fiere.

Dal 20 al 22 ottobre nei padiglioni di Trento Fiere si svolgerà la nuova edizione di “Fa’ la Cosa Giusta!”, la fiera del consumo critico e degli stili di vita sostenibili, presentata stamani dal vicepresidente Alessandro Olivi in margine all’incontro della Giunta provinciale.

Giunta alla quindicesima edizione, la manifestazione vede la partecipazione di oltre 200 espositori, trentini e non, con prodotti che spaziano dall’alimentazione al vestiario e ai prodotti per la casa, tutti rigorosamente ecologici, ed inoltre proposte sul risparmio energetico, il turismo responsabile, la bioedilizia e così via.

Durante la manifestazione si svolgeranno diversi appuntamenti culturali legati al consumo responsabile e laboratori di autoproduzione.

Come per le precedenti edizioni anche quest’anno la Provincia sostiene la manifestazione, sia attribuendole il proprio patrocinio sia presentando una serie di progetti legati alla sostenibilità ambientale realizzati da alcune delle sue strutture: il Servizio Attività Culturali (con gli Ecomusei del Trentino e il Museo degli Usi e Costumi della Gente Trentina), il Servizio Sviluppo Sostenibile e Aree Protette, il Servizio Trasporti Pubblici, l’Ufficio infrastrutture ciclopedonali, l’Agenzia Provinciale per la protezione dell’ambiente (Appa), l’Agenzia Provinciale per le Risorse Idriche e l’Energia (Aprie), l’Ufficio per le Produzioni Biologiche e il Tavolo provinciale dell’Economia Solidale Trentina,che coordina un distretto che conta quasi 100 aderenti e 1400 dipendenti.

Giunta alla tredicesima edizione, “Fa’ la Cosa Giusta! Trento” porterà in via Briamasco oltre 200 espositori sia trentini che non, che, dal mangiare al viaggiare, passando per l’abitare, il vestirsi e il lavare e lavarsi, proporrà una vastissima gamma di prodotti e servizi attenti alle persone e all’ambiente.

13 i settori dell’Economia Solidale identificati dalla legge 13/2010: prodotti agricoli e agroalimentari biologici e biodinamici, commercio equo e solidale, welfare di comunità, filiera corta e garanzia della qualità alimentare, edilizia sostenibile e bioedilizia, risparmio energetico ed energie rinnovabili, finanza etica, mobilità sostenibile, riuso e riciclo di materiali e beni, sistemi di scambio locale, software libero, turismo responsabile e sostenibile, consumo critico e gruppi di acquisto solidale.

Fra gli stand non potevano mancare i protagonisti di quella che si sente ancora definire come “emergenza”, ma che è in realtà un processo sociale ed economico che ci accompagnerà per molti anni: i richiedenti asilo e i rifugiati.

Con le loro mille storie, provenienze ed abilità proporranno la passata di pomodoro della filiera etica di “SfruttaZero” e, all’interno dello stand MigrArti, le molte attività che li vedono impegnati nei diversi laboratori che stanno nascendo in Trentino.

Uno dei vanti della fiera “Fa’ la Cosa Giusta! Trento”, particolarmente apprezzato dagli espositori che girano per tutta l’Italia, è sempre stato quello di fare una particolare attenzione alla coerenza fra forma e contenuto: così come gli espositori vengono selezionati attraverso un disciplinare piuttosto rigido, anche l’organizzazione dell’evento si sforza di essere quanto più ambientalmente e socialmente sostenibile possibile.

Così nei tre giorni di fiera è stata messa al bando la moquette usa e getta, verranno utilizzati solo piatti e stoviglie lavabili, le maglie dei volontari saranno realizzate con un filato sintetico prodotto dal riciclaggio di bottiglie in Pet, e gli shopper che verranno utilizzati da tutti gli standisti saranno quelli di SacchEtico, un progetto di sensibilizzazione sull’importanza di utilizzare sacchetti conformi alla normativa.

Mentre le salette di Trento Fiere saranno animate dai partecipanti al nutrito programma di laboratori pratici, nella sala conferenze si alterneranno dieci proposte che spaziano fra i più diversi temi legati alla sostenibilità.

Ecobnb proporrà venerdì 20 alle ore 16 un seminario sul tema dei cambiamenti climatici, all’interno del quale, a partire dai dati scientifici, si rifletterà sulle sfide più importanti per l’ambiente Alpino e sulle opportunità per nuovi modelli di turismo sostenibile tra le Alpi, e sabato 21 alle 14.30 una tavola rotonda su “Turismo sociale e coesione sociale”.

Sempre sabato 21, alle 10.30, Trentino Arcobaleno proporrà la conferenza “Boicottare la Nike: è servito? Serve ancora?”: Alberto Saccavini, esperto di moda sostenibile e commercio equo e solidale, analizzerà le conseguenze che la campagna di boicottaggio contro la Nike degli anni 90, ha avuto sul mondo dell’abbigliamento sportivo, mentre alle 16.30 Eco Prisma e Salute proporrà una riflessione sull’acqua come caratteristica del terreno e come insieme di elementi che caratterizzano la vegetazione di un luogo, trattando anche il tema dei microrganismi effettivi.

Nella giornata di domenica 22, alle 10 la Caritas Diocesana Spoleto-Norcia presenterà le proprie esperienze di sostegno alle realtà produttive colpite dal terremoto in Umbria, nel seminario dal titolo “Un anno dopo, il tempo di rialzarsi”, seguita alle 14.30 dalla presentazione del libro “Il mondo di cristallo: la terra, l’uomo, la crisi ambientale” a cura del suo autore Gabriele Bertacchini, e alle 17.00 dal seminario “La cura di sè come cura del mondo: riscoperta della ciclicità femminile come risorsa di cambiamento ecologico” a cura della Tenda Rossa.

Programma completo dei laboratori e dei seminari, elenco espositori e tutti i dettagli della manifestazione sono disponibili sul sito www.trentinoarcobaleno.it e alla pagina facebook FaLaCosaGiustaTrento.

 

 

 

 

 

Immagine: da comunicato stampa

Categorie Articolo:
LANCIO D'AGENZIA

I commenti sono chiusi.