VIDEONEWS & sponsored

(in )

ITAS MUTUA * 200 ANNI: « PRESENTATO IL FRANCOBOLLO CELEBRATIVO, REALIZZATO DA POSTE ITALIANE »

È stato presentato questa mattina presso la sede ITAS il Francobollo celebrativo realizzato da Poste Italiane per i 200 anni della Mutua trentina.

Alla presenza di Enrico Menegazzo – responsabile commerciale nazionale di Filatelia di Poste, Giuseppe Consoli – presidente ITAS, Fabrizio Lorenz – presidente ITAS Vita, Alberto Pacher – vicepresidente vicario ITAS, Alexander Von Egen – vicepresidente ITAS, Mirko Bisesti – assessore all’istruzione, università e cultura Provincia di Trento e Franco Ianeselli – sindaco di Trento, è stato effettuato l’annullo filatelico che ha dato il via ufficiale alla “vita” del francobollo. Realizzato dal Poligrafico e Zecca dello Stato per conto del Ministero dello Sviluppo Economico, il francobollo appartiene alla serie tematica “Le eccellenze del sistema produttivo ed economico”.

Il francobollo raffigura gli elementi distintivi delle radici storiche di ITAS Mutua. I masi di montagna e i fienili, caratteristici delle comunità territoriali montane, sono avvolti dalle fiamme di un incendio: il primo rischio che ha spinto le comunità locali di inizio Ottocento ad unirsi in forma mutualistica per potersi proteggere.
Sullo sfondo svettano le montagne del Trentino, in particolare il “Crozzon” nelle Dolomiti di Brenta, a testimoniare l’ambiente alpino dove fu fondata due secoli fa la Compagnia.
In un piccolo ma significativo segno grafico sono quindi racchiusi tutti quei fondamenti per i quali ancora oggi ITAS è riconosciuta e apprezzata.

“Siamo particolarmente fieri di essere considerati tra le eccellenze aziendali italiane e di poterlo testimoniare attraverso un elemento di grande importanza come questo francobollo celebrativo – commenta Giuseppe Consoli, presidente ITAS – Per noi rappresenta un’ulteriore certificazione del valore del nostro modello di impresa mutualistica, vale a dire una comunità di persone che si impegna vicendevolmente per proteggersi e per portare valore all’interno della Società, reinvestendo i profitti generati nel territorio e nella collettività.
In questa nostra vita scandita dal digitale, inoltre, tenere a battesimo un francobollo ha un sapore speciale, quasi romantico. È un modo concreto per fissare la memoria storica di questo particolare momento anche per le generazioni future.”

“Un territorio che esprime realtà economiche come ITAS rappresenta per tutti noi un motivo di orgoglio – afferma Franco Ianeselli, sindaco di Trento – L’importanza che la Compagnia assicurativa ha rivestito nella crescita e nello sviluppo della nostra comunità trentina è ben testimoniata oggi dall’attenzione che Poste Italiane ha voluto dare a questo anniversario che, sono convinto, darà ulteriore slancio al contributo che la Mutua saprà esprimere nei prossimi anni.”

Il disegno del francobollo è stato realizzato dall’artista Domenico Ferrari. Nato a Trento nel 1949, ha studiato pittura all’Accademia di Belle Arti di Brescia a Milano. Alterna oggi l’attività di pittore con quella di incisore e ha ottenuto nel corso degli anni diversi premi e riconoscimenti. Dal 1969 ha partecipato a più di duecento collettive ed ha al suo attivo più di trenta personali nazionali ed internazionali.

Da domani sarà possibile reperire ogni informazione relativa al francobollo sul sito delle poste nella sezione Filatelia e sarà inoltre acquistabile direttamente presso gli Uffici Postali di zona.

“È per me un vero onore rappresentare Poste in un momento così importante per ITAS – commenta Enrico Menegazzo, responsabile commerciale nazionale di Filateria di Poste – Sono pochissime le aziende in Italia che possono vantare una storia come quella della Compagnia trentina e celebrarla con l’emissione di questo speciale francobollo rappresenta un modo unico per sottolinearne i valori e le specificità.”

L’evento di questa mattina rientra in un più ampio ventaglio di progetti organizzati da ITAS per celebrare i suoi 200 anni di storia, che avranno la massima espressione durante l’autunno con altre specifiche iniziative.