CONSIGLIO PROVINCIA AUTONOMA TRENTO - CORECOM

Intervento del Presidente Marco Sembenotti

(Comitato per le Comunicazioni del Trentino)

Grande successo per “Il suono dei libri”, l’iniziativa realizzata dal MUSE – Museo delle Scienze di Trento con il sostegno di ITAS, rivolta soprattutto ai bambini.

I primi audio-libri, già disponibili sul canale Spreaker del Muse (https://www.spreaker.com/user/muse-on-air) sono stati seguiti da oltre 4.000 ascoltatori.

Le storie narrate, lette e interpretate ad alta voce, accompagnano grandi e piccini in viaggi lontani, alla scoperta degli animali e delle avventure del bosco. Un appuntamento a cadenza settimanale, ogni giovedì alle 17.30, che invita i più piccoli a sprigionare la propria immaginazione: l’invito è quello di disegnare durante l’ascolto e inviare le proprie creazioni all’indirizzo mail: storieadisegni@muse.it.

ITAS ha sostenuto con entusiasmo l’iniziativa che, dedicata in particolare ai più piccoli, sta contribuendo a supportare le famiglie in questo periodo di forzata inattività.
Grazie alle storie e alle attività collegate infatti, bambini e genitori vengono coinvolti in un vero e proprio gioco educativo che li aiuta a sviluppare creatività, fantasia e attenzione.

La rassegna “sonora” si è aperta con “Il segno dello stambecco”, di Giorgia Cappelletti, una storia ambientata nel sito archeologico di Riparo Dalmeri (Piana di Marcesina, a Grigno), che ci riporta al tempo dei cacciatori paleolitici.

A seguire, sono andate in onda le letture sonore di “Shinta il lupo”, che parla dell’incontro tra una bambina e un lupo sulle rive dei laghetti del Colbricon, nel Lagorai, “La magia del flauto”, ambientata a Riparo Gaban (Martignano, TN), “La mia amica ape Rina” di Alessio Kogoj, che racconta l’amicizia tra un apicolture e Rina, un’ape straordinaria, “Il gigante bianco”, di Maria Liana Dinacci, l’avventuroso viaggio di due fratelli, Olivia e Tobia, alla scoperta delle vette alpine tra neve, freddo e mirabolanti scoperte, e “La prova di Keira”, ambientata nell’antico villaggio palafitticolo del lago di Ledro.