VIDEONEWS & sponsored

(in )

HACHATHON FIGC TRENTINO – UEFA FIFA: LA MARATONA PER GLI INNOVATORI DAL 14/10

(Fonte: Ufficio stampa Pat) – Hackathon Figc: per la maratona degli innovatori dedicata al calcio a Trento i vertici di Fifa e Uefa. In programma il 14 e il 15 ottobre, oltre 400 gli iscritti provenienti da tutto il mondo.

Sono 402 gli innovatori iscritti al Primo Hackathon del Calcio Italiano – Maratona di Innovazione della Figc, che avrà luogo a Trento il 14 ed il 15 ottobre grazie ad una collaborazione a quattro tra FIGC, Università di Trento, Trentino Sviluppo e Provincia autonoma di Trento.

Si tratta del primo Hackathon sul calcio in Italia e del primo mai realizzato da una federazione calcistica a livello globale. 402 innovatori si sono iscritti ed hanno accettato la sfida della “Innovazione totale” applicata al mondo del calcio. Di questi 402 ne verranno selezionati i 150 che parteciperanno all´Hackathon di Trento.

La loro provenienza? Molteplice, nazionale ed internazionale perché lo sport – come l´innovazione – non ha né confini né lingue: da Barcellona ad Istanbul, da Berlino ad Edimburgo, da Varsavia a Bruxelles, dal Costarica al Kosovo, da Dachau a Zurigo, da Londra a Monaco fino ad arrivare a Dublino.

Questo gli internazionali, ma l´Italia intera ha risposto positivamente alla sfida lanciata da Figc e gli innovatori italiani provengono da diverse località, fra cui Milano, Firenze, Roma, Venezia, Bologna, Pisa, Bergamo, Firenze, Trento, Bari, Napoli, Trieste, Torino e Padova.

Al tempo stesso forte ed internazionale è la coalizione di partner tecnologici che sostiene e vitalizza Hackathon Figc: da Opta/OptaPro a Sap, da Accenture Digital e Hit a Puma e Eit Digital (European Institute of Technology), ItaliaStartup, Spindox, il Microsoft´s Global Sport Innovation Centre, UniCredit StartLab.

Internazionali e nazionali sono anche i riconoscimenti avuti da Hackathon Figc, che ha ricevuto l’Alto Patrocinio di Commissione Europea (Tibor Navracsics, Commissario Europeo per Sport-Cultura-Giovani-Educazione), Parlamento Europeo (Presidente Antonio Tajani), Ministro per lo Sport (Luca Lotti) e Coni (Presidente Giovanni Malagó).

Forte è anche la vocazione europea ed italiana, che ha visto gli organizzatori impegnati in un tour partito da Bruxelles, arrivato a Milano presso l´Unicredit Start Lab e conclusosi a Roma presso Tim #WCAP, luoghi simbolo dell´innovazione e dello sport.

L´Hackathon ha destato la curiosità anche del capitano della Nazionale, Gianluigi Buffon, che ne ha parlato sul suo profilo Facebook https://www.facebook.com/GianluigiBuffon/posts/1456873187734687

Parallelamente all´Hackathon si svolgeranno alcuni momenti di incontro e di riflessione su sport, calcio ed innovazione a cui parteciperanno sportivi, tecnici e rappresentanti dei vertici delle istituzioni calcistiche internazionali, tra gli altri: Michele Uva (Direttore Generale, Figc & Vice-Presidente, Uefa), Luigi Di Biagio (Commissario Tecnico Nazionale Under 21, Figc), Luca Toni (Campione del Mondo 2006), Valter Di Salvo (Responsabile Performance e Ricerca Club Italia, Figc), Roberto Rosetti (responsabile progetto Var), Antonio Gagliardi (Head of Match Analysis, Figc), Milena Bertolini (Allenatrice Nazionale di Calcio Femminile Figc).

Inoltre: Marco Bicocchi Pichi (Presidente ItaliaStartup) Luigi de Siervo (Ceo, Infront Italia), Vittoria Gozzi (Ceo, WyLab), H-Farm, FacilityLive, Andrea David Rizzi (Strategic Partnership Manager, YouTube/Google), Emanuela Zaccone (Tok.tv), Prof. Raffaele Poli (Director/Founder, International Centre for Sports Studies (Cies) @ Neuchâtel e Football Observatory), Luca Casassa (SportSuite), David Casalini (Presidente, StartupItalia!), il Comitato Giovani della Commissione Nazionale Italiana per l’Unesco, Piero Zanchi (Managing Director, Accenture Digital) e molti altri.

 

Il pubblico che volesse partecipare ai vari talk deve iscriversi al seguente indirizzo: www.primo-hackathon-del-calcio-italiano.eventbrite.it