VIDEONEWS & sponsored

(in )

GRUPPO UPT CONSIGLIO PAT * VIABILITÀ IN VALSUGANA: PASSAMANI, ” SODDISFATTO DELLA RISPOSTA TESA A TROVARE LE MIGLIORI SOLUZIONI”

Il Consiglio provinciale, riunito oggi in seduta, sta affrontando il Question time. Il Capogruppo UpT Passamani ha appena presentato una interrogazione a risposta immediata dedicata alla viabilità in Valsugana ed in particolar modo alla zona di Levico e Tenna.

“La viabilità della cittadina termale di Levico Terme è particolarmente sotto pressione nel lungo periodo estivo ma anche nel periodo pasquale, in inverno durante i mercatini di Natale e nell’arco dei ponti e dei week-end primaverili e autunnali quando la località organizza eventi culturali, folkloristici e fieristici di richiamo turistico extraregionale” ha introdotto Passamani che ha continuato “da tempo si registrano frequenti incidenti sulla strada provinciale n. 1, all’ingresso di Levico, e in corrispondenza dell’intersezione tra la sp. 1 (Via Claudia Augusta) e Corso centrale (sp. 228), all’altezza della fermata con pensiline delle linee di autoservizio extraurbano.

Il primo snodo è particolarmente delicato perché intercetta il flusso di traffico in entrata e in uscita dai frequentati campeggi fronte lago e diretto e proveniente a Tenna e Alberé. Il secondo punto nevralgico è particolarmente delicato per la svolta di pullman, corriere di linea, auto private, in un punto frequentato da molti studenti, pendolari, cittadini che fruiscono dei servizi terziari presenti.”

Pertanto il consigliere Passamani ha interrogato la Giunta provinciale per sapere se è intenzione della stessa di prevedere la realizzazione di una rotatoria nei due punti viabilistici sopra citati per garantire maggiore sicurezza e fluidità dei flussi.

Ha risposto ai quesiti l’assessore Gilmozzi “confermo che la problematica è nota all’assessorato e che sono stati attivati confronti con il comune. Dobbiamo valutare il da farsi e non è escluso che la soluzione possa essere proprio quella paventata dal consigliere Passamani. Ovviamente prima vanno fatti tutti i rilevamenti necessari ed elaborato un progetto. Già nella prossima primavera intendiamo, come fatto in altri comuni, sperimentare tramite strutture provvisorie per identificare poi la soluzione ottimale e realizzarla nel minor tempo possibile.”

Gianpiero Passamani ha dichiarato “sono soddisfatto della risposta tesa a trovare le migliori soluzioni. Credo che quando si parla di sperimentazione ci si riferisca all’utilizzo di new jersey. E’ importante inoltre che si interpelli il territorio che in casi come questi – mi sono permesso anche io di informarmi presso il Comune di Levico Terme – dimostra sempre di essere disponibile e compartecipe. Ringrazio pertanto l’assessore Gilmozzi per quanto si sta realizzando” ha concluso.