PROVINCIA AUTONOMA TRENTO

Covid-Free (undicesima puntata format Tv)

Secondo i dati di Tecnocasa il primo semestre del 2019 si è chiuso con una flessione dei prezzi dell’1,9% nelle località di montagna ed una sostanziale stabilità del lago (-0,2%) e del mare (-0,1%). A soffrire maggiormente sono le case degli appennini abruzzesi, che scendono del 6,3%, la Val d’Aosta perde il 2,4%, -1% per le case di montagna in Piemonte ed una sostanziale tenuta delle località del Trentino Alto Adige.

*

TRENTINO ALTO-ADIGE

In Trentino Alto Adige i valori delle località turistiche sono rimasti sostanzialmente invariati.

Stabilità a Folgaria e Lavarone nella prima parte del 2019. Il mercato della casa vacanza non ha registrato particolari novità nell’ultimo anno anche se il mercato appare comunque in buona salute ed i valori stabilizzati. Il trilocale è la tipologia più richiesta e la disponibilità di spesa si aggira tra 150 e 180 mila €. Infatti nelle zone più servite, come il centro di Folgaria e Costa, si registrano quotazioni medie intorno a 1800-2000 € al mq. Chi ha un budget inferiore si orienta verso le frazioni limitrofe di Folgaria oppure verso il comune di Lavarone dove, per un buon usato, si spendono mediamente 1400-1600 € al mq. Quotazioni simili anche per Luserna. Si segnala una discreta percentuale di acquisti per investimento e, talvolta, chi acquista la casa vacanza decide di affittarla nel periodo in cui non è utilizzata.

Mercato dinamico ad Andalo dove sono in corso tra l’altro importanti interventi di potenziamento e rinnovamento delle piste che dovrebbero essere pronti già per la stazione invernale alle porte. Al momento si segnalano quotazioni medie di 2000 € al mq per l’usato da ristrutturare e 3600-3800 € al mq per il nuovo. Quest’ultimo quasi sempre è ricavato da ristrutturazioni alla luce della Legge Gilmozzi che da anni preserva il territorio promuovendo la riqualificazione dell’esistente per ricavare seconde case.

Ad acquistare casa vacanza nelle località turistiche dell’Altopiano della Paganella, Andalo, Molveno e Fai della Paganella e Cavedago sono prevalentemente famiglie (in particolare dall’Emilia Romagna con Bologna, Reggio Emilia, Ravenna, Forlì e dal Veneto con Verona e Mantova) alla ricerca di piccoli trilocali. Il capitale difficilmente supera i 300 mila €. La richiesta di seconde case di Molveno è leggermente differente: la presenza del lago, infatti, la rende più appetibile nel periodo estivo, anche se non mancano le richieste da parte di sciatori grazie alla vicinanza con Andalo. Per acquistare un appartamento usato in buone condizioni si spendono tra 2600 – 2800 € al mq. Il nuovo costa 3500 € al mq.

L’usato cresce di valore nei pressi della zona Lido, ma l’offerta di immobili in vendita è molto limitata. Il comune di Fai della Paganella sorge a ridosso della Valle dell’Adige e risente positivamente del clima leggermente più temperato rispetto ai comuni vicini. I prezzi sono ancora più contenuti a causa dei minori servizi presenti. In località Cortalta si possono acquistare tipologie ristrutturate a 2100-2300 € al mq, mentre in località Ori si trovano villette singole e bifamiliari realizzate a partire dalla fine degli anni ’60 ed anche di nuova o recente costruzione.

Quotazioni leggermente inferiori si registrano a Cavedago, per questo motivo non mancano le richieste; il comune infatti si trova a soli 5 minuti di auto dal rinomato centro turistico di Andalo ed è ben collegato dalla presenza di un servizio di bus navette. Qui è possibile acquistare appartamenti nuovi o recenti a prezzi compresi tra 1900-2100 € al mq. E’ operativo da dicembre il nuovo centro wellness, Acquain ed il nuovo Family Activity Park, Andalolife. La domanda di immobili in affitto è sempre molto elevata e tra i turisti ci sono anche numerosi stranieri (polacchi, cechi, belgi e tedeschi in estate) che possono contare su un’offerta alberghiera molto vasta.