VIDEONEWS & sponsored

(in )

GRUPPO PD CONSIGLIO PAT – MOZIONE * “RATIFICA CONVENZIONE CONSIGLIO D’EUROPA SUL VALORE DELL’EREDITÀ CULTURALE PER LA SOCIETÀ”

“Ratifica da parte del Parlamento della Convenzione quadro del Consiglio d’Europa sul valore del patrimonio culturale per la società, adottata a Faro il 27 ottobre 2005”,
proponenti consiglieri Maestri, Borgonovo Re, Civico, Manica e Plotegher.

Il Gruppo del Partito Democratico del Trentino esprime soddisfazione per l’approvazione oggi in Consiglio provinciale della Proposta di mozione n. 646, prima firmataria la Cons.a Maestri, avente ad oggetto la Convenzione quadro del Consiglio d’Europa sul valore dell’eredità culturale per la società adottata a Faro il 27 ottobre 2005.

La Convenzione, che prende il nome anche di Convenzione di Faro dalla cittadina portoghese nel quale è stata adottata nel 2005, è entrata in vigore nel 2011.

Fino ad oggi la Convenzione è stata firmata da 23 Stati europei, tra cui l’Italia che però non l’ha ancora ratificata. Nel giugno del 2017 il Consiglio dei ministri aveva approvato un disegno di legge di ratifica della Convenzione, che però, a causa dello scioglimento delle camere, è decaduto.

La Convenzione, considerando l’eredità culturale come l’insieme delle risorse ereditate dal passato che le popolazioni identificano, indipendentemente da chi ne detenga la proprietà, come riflesso ed espressione dei loro valori, credenze conoscenze e tradizioni, in continua evoluzione, impegna i Paesi firmatari a tutelare tale eredità, promuoverne la conoscenza, a favorirne la fruizione in quanto elemento prezioso per uno sviluppo sostenibile della qualità della vita.

La Convenzione introduce un nuovo concetto socio/culturale riconoscendo l’esistenza di “comunità culturali” costituite da un insieme di persone che attribuiscono valore ad aspetti specifici dell’eredità culturale, e che desiderano, nel quadro di una azione pubblica, sostenerli e trasmetterli alle generazioni future.

Dunque valorizzazione dell’eredità culturale intesa nel modo più ampio e valorizzazione delle comunità culturali come sostenitrici o promotrici di aspetti specifici dell’eredità nel suo complesso.

Questi due concetti in parte sono presenti nella legislazione provinciale, si pensi ad esempio alla recente legge provinciale 11 novembre 2015, n. 17 “Agevolazioni fiscali in materia di promozione di attività culturali del Trentino, di valorizzazione del patrimonio culturale e del paesaggio trentino” o alla recente approvazione della proposta di ordine del giorno n. 25/222-223-224/XV sulla promozione e valorizzazione del patrimonio artistico, culturale e paesaggistico provinciale; ma solo con la ratifica della Convenzione da parte dello Stato sarà possibile individuare gli strumenti migliori per realizzarne le finalità.

Per questo con la mozione si è voluto impegnare la Giunta a portare a conoscenza del Governo e del Parlamento il contenuto del presente atto e a sollecitare l’approvazione di una legge di ratifica della Convenzione quadro del Consiglio d’Europa sul valore dell’eredità culturale per la società adottata a Faro il 27 ottobre 2005.