VIDEONEWS & sponsored

(in )

GPI * SERVIZI SANITARI: « GESTIONE MULTICANALE, NUOVE COMMESSE PER 3 MILION IN EMILIA ROMAGNA – PUGLIA – CAMPANIA »

Ammontano a oltre tre milioni di euro le nuove commesse che il Gruppo Gpi (GPI:IM) ha incamerato nell’ambito delle attività di gestione multicanale dei servizi di prenotazione delle prestazioni sanitarie (Cup). Le regioni interessate sono l’Emilia Romagna, la Puglia e la Campania. Per il direttore dell’Asa Care Sergio Manzana “è il segnale che continuiamo ad espanderci anche nei mesi finali di questo complesso anno 2020, segnato profondamente dal Covid-19, posizionandoci in particolare in aree geografiche in cui non eravamo presenti”.

Pochi giorni fa è entrato in funzione il servizio di prenotazione delle prestazioni in Libera professione dell’azienda ospedaliera S. Orsola Malpighi di Bologna. Inoltre il prossimo 21 dicembre inizierà ad operare lo stesso tipo di servizio anche per l’Azienda Sanitaria (AUSL) di Bologna. Nel complesso parliamo di un incarico di tre anni che ha un valore totale superiore a 1 milione di euro.

In aggiunta recentemente in Puglia è partito, in modo completamente indipendente dalla ASL di Foggia, il servizio di prenotazione dell’Azienda Ospedaliera (AO) di Foggia, per ora con durata fino a luglio 2021, per un valore di circa 300mila euro.

Infine il prossimo 28 dicembre partirà il servizio di prenotazione per la ASL di Salerno, una commessa che vale 1,75 milioni di euro per due anni di contratto.
“L’aspetto fondamentale di tutte queste iniziative di Patient Relationship Management – riprende Manzana – è che il Gruppo Gpi riesce efficacemente a combinare e orchestrare in modo armonico tutte le sue Healthcare Business Capabilities (applicazioni, tecnologie, servizi, know-how) per supportare la trasformazione digitale di un processo core della Sanità come quello dell’accesso alle prestazioni sanitarie”.

 

*
GRUPPO GPI (GPI:IM)
Gpi è il partner di riferimento per il software, le tecnologie e i servizi dedicati alla Sanità, al Sociale e alla Pubblica Amministrazione.
Nata oltre 30 anni fa a Trento, Gpi è cresciuta grazie a significativi investimenti in M&A (in Italia e all’estero) e in R&S, svolta in partnership con le principali università e centri di ricerca italiani con l’obiettivo di trasferire le conoscenze scientifiche, tecnologiche, funzionali e di processo applicate ai settori e-health, e-welfare, well-being.
Grazie anche alle soluzioni e alle competenze acquisite dalle società entrate a far parte del suo ecosistema, il Gruppo è riuscito a tradurre le necessità emergenti dal mondo sanitario in soluzioni tecnologiche all’avanguardia e in nuovi modelli di servizio in grado di ottimizzare i processi di prevenzione, diagnosi e cura, migliorando la qualità della vita delle persone.
L’offerta combina competenze specialistiche in ambito IT e capacità di consulenza e progettazione che consentono di operare in differenti aree di business: Software, Care, Automation, ICT e Pay.
La Società ha chiuso il 2019 con ricavi consolidati pari a 241 mln di Euro, oltre 5.300 dipendenti e più di 2.200 clienti distribuiti in oltre 60 paesi.
Gpi ha fatto il suo ingresso in Borsa Italiana nel 2016 (segmento AIM) ed è passata sul mercato MTA nel 2018.
ISIN azioni ordinarie: IT0005221517 – ISIN “Warrant GPI SpA”: IT0005221475