News immediate,
non mediate!
Categoria news:
LANCIO D'AGENZIA

GIUNTA REGIONALE TRENTINO AA – SÜDTIROL * ROMA – INCONTRO MINISTRO CARTABIA:  FUGATTI, « FONDI PER LA GIUSTIZIA, AMPIE GARANZIE SULLA DEFINIZIONE DEI PROSSIMI ACCORDI PLURIENNALI »

Scritto da
19.23 - giovedì 21 aprile 2022

“Abbiamo ricevuto ampie garanzie dal ministero della Giustizia sulla definizione dei prossimi accordi pluriennali. Verranno attivati tavoli di confronto anche con il mef per concordare e stabilire gli standard di funzionamento degli uffici giudiziari”. È quanto hanno dichiarato il Presidente della Regione Maurizio Fugatti e il vice Arno Kompatscher al termine dell’incontro con il ministro della Giustizia Marta Cartabia.

“Sono ormai più di quattro anni che la Regione esercita le funzioni delegate, assumendosi la maggiore relativa spesa, – spiega Fugatti – senza che siano stati ancora stabiliti e concordati gli standard di funzionalità, nonché gli interventi da realizzare agli immobili. Come è noto, gli uffici giudiziari sono passati in gestione alla Regione in una situazione di grave carenza di personale e, per quanto riguarda gli immobili, con notevoli problematicità strutturali e gestionali”.

Ovviamente l’emergenza sanitaria del 2020 e 2021, con la conseguente necessaria sospensione dei concorsi banditi, combinata con il pensionamento di molti funzionari e cancellieri di grande esperienza, ha determinato un ulteriore peggioramento della situazione che si palesa sempre più grave in assenza di certezze in ordine alle risorse finanziarie garantite o comunque disponibili allo scopo.

“La sottoscrizione degli accordi pluriennali – prosegue il Presidente – è infatti indispensabile anche per la quantificazione degli oneri da rimborsare alla Regione per l’esercizio della delega, che ancora oggi, vengono riconosciuti limitatamente all’importo del contributo alla finanza pubblica in termini di saldo netto da finanziare dovuto annualmente allo Stato dalla Regione, pari ad euro 15.091.000,00. Ritengo, quindi, importante – conclude Fugatti – riprendere con urgenza il confronto per la sottoscrizione definitiva del protocollo operativo, già sul tavolo del ministero e, soprattutto, degli accordi a carattere pluriennale, al fine di poter giungere a una conclusione positiva della vicenda”.

Categoria news:
LANCIO D'AGENZIA

I commenti sono chiusi.