INTERVISTA AL SEGRETARIO UIL TRASPORTI DEL TRENTINO

NICOLA PETROLLI

Focus su: Trasporto urbano Trento - Rovereto/Riva del Garda

 Ferrovia Trento/valli Avisio - Contratto Pat

La Giunta regionale ha approvato oggi (27 novembre) alcune delibere riguardanti la promozione delle minoranze linguistiche.

Nel corso della seduta odierna in videoconferenza la Giunta regionale ha approvato, tra l’altro, una serie di delibere presentate dall’assessore Manfred Vallazza riguardanti la promozione delle minoranze linguistiche. In particolare è stato approvato il piano programmatico per le iniziative in tema di promozione e valorizzazione dei gruppi linguistici regionali per l’anno 2021.

Gli interventi della Regione in quest’ambito sono finalizzati a promuovere lo sviluppo culturale, sociale ed economico delle comunità interessate, tenendo conto della loro entità e delle rispettive specifiche esigenze. La Regione nell’ambito del piano sostiene iniziative e progetti finalizzati alla valorizzazione e promozione dell’utilizzo della lingua minoritaria, degli aspetti culturali e linguistici alla base delle specifiche identità delle comunità di minoranza, della crescita e sviluppo della comunità di minoranza, al rafforzamento dei legami della comunità di minoranza con il relativo territorio di insediamento, al consolidamento dell’identità e del senso di appartenenza alla minoranza linguistica. Vengono inoltre sostenuti dalla Regione progetti che mirano alla promozione della comunicazione in lingua minoritaria, nonché alla promozione e diffusione della conoscenza delle minoranze linguistiche.

Nel corso della seduta sono state inoltre confermate le adesioni agli Istituti culturali delle minoranze linguistiche ladina, cimbra e mòchena con sede in provincia di Trento per il triennio 2021-2023 Nel dettaglio la delibere della Giunta regione riguarda l’Istituto Culturale Ladino/Istitut Cultural Ladin “Majon di Fascegn”, l’Istituto Cimbro/Kulturinstitut Lusérn e l’Istituto Culturale Mòcheno/ Bersntoler Kulturinstitut.

Infine in considerazione del “ruolo strategico ricoperto dagli Istituti culturali, ai fini della conservazione del patrimonio culturale della comunità di minoranza e della conseguente trasmissione alle future generazioni” la Giunta regionale ha confermato il conferimento di un finanziamento all’Istituto Culturale Ladino “Micurà de Rü” per l’attività istituzionale dell’anno 2021.