PROVINCIA AUTONOMA DI TRENTO

"Il Trentino news" (puntata n° 9)

Una commissione inutile e dannosa, mostruosa (per dare la caccia ai presunti mostri) dal punto di vista politico e giuridico, che dovrebbe verificare, tra l’altro, “l’adeguatezza del servizio sul piano delle risposte al bisogno affettivo”.
E come mai faranno, i nove commissari (5 di maggioranza, 4 di minoranza)? Saranno dotati di poteri magici? Faranno gli psicologi improvvisati con centinaia di minorenni?
FUTURA ha detto NO, in Consiglio provinciale, alla commissione speciale di indagine in materia di affidamento dei minori, voluta dalla Lega Salvini Trentino per rilanciare la propaganda “Bibbiano” senza alcun fatto concreto o “fumus” di  abuso, nel sistema dell’affidamento in Trentino, che lo giustificasse, per ammissione della stessa capogruppo salvinista.
Però noi di FUTURA (a differenza di quanto ha legittimamente scelto di fare il Patt, che come noi peraltro ha votato contro l’istituzione della commissione) ci saremo nella commissione, con la competenza l’esperienza e la sensibilità della collega Lucia Coppola, proprio per evitare che la maggioranza salvinista – che ha avuto questa pessima idea dopo la richiesta delle “donne della Lega” – compia mostruosità sulla pelle delle bambine e dei bambini, invadendo il campo dei servizi sociali e della magistratura, esponendo storie individuali delicatissime a DUE ANNI di commissione d’indagine. 
Con questa sconcertante convinzione espressa esplicitamente dalla capogruppo salvinista: i bambini stanno COMUNQUE meglio nelle loro famiglie. Domanda: anche con genitori che li maltrattano? 
Materia altamente infiammabile su cui la Lega Salvini Trentino soffia in modo irresponsabile.
Stando dentro questa commissione inutile e dannosa, cercheremo almeno di limitare i danni e di opporci a speculazioni partitiche vergognose.
*
PAOLO GHEZZI capogruppo provinciale FUTURA