VIDEONEWS & sponsored

(in )

GHEZZI (FUTURA 2018) * INAUGURAZIONE ANNO GIUDIZIARIO – TRENTO: « DIRITTI DI TUTTI, GRAZIE AL CORAGGIO DEL PRESIDENTE DELL’ORDINE DEGLI AVVOCATI »

Mentre la giunta provinciale di Trento a trazione leghista contrappone bisogni a bisogni, poveri a poveri, discriminando i non trentini, i non italiani, gli esseri umani venuti da lontano, sia lodata l’avvocatura trentina che ci ricorda (con dirittura morale e coraggio civile) che la democrazia e lo Stato di diritto hanno senso solo se sono inclusivi e rispettosi dei diritti di tutte e tutti.

Nella fedeltà alla Costituzione della Repubblica italiana su cui anche noi consiglieri provinciali abbiamo giurato, nella prima seduta della XVI legislatura.

Grazie dunque al presidente dell’Ordine degli avvocati di Trento Andrea de Bertolini (e al presidente dell’Ordine di Rovereto Mauro Bondi) per aver detto, all’inaugurazione dell’anno giudiziario sabato 26 gennaio 2019 a Trento: “Oggi sul banco degli imputati ci sono il giusto processo e istituti di civiltà giuridica come la prescrizione, diritti della personalità come l’identità, la sessualità, la genitorialità, l’affettività, la libertà di manifestare il pensiero e la libertà di stampa.

Alcuni diritti che rientrano nel novero dei diritti fondamentali dell’uomo come l’articolo 10 della Costituzione sul diritto di protezione dello straniero, si vorrebbero ridurre ai minimi termini, sull’assunto dell’anteporre i diritti dei cittadini”.

Parole chiare e forti. Chi governa, a Roma come a Trento, dovrebbe ascoltarle. E magari correggere la rotta politica che punta a tutelare solo i diritti della maggioranza.

 

*

Paolo Ghezzi
Capogruppo di Futura 2018 in Consiglio provinciale