VIDEONEWS & sponsored

(in )

FUGATTI * TRENTINO NETWORK: ” L’INCHIESTA CONFERMA I DUBBI SOLLEVATI DALLE INTERROGAZIONI DELLA LEGA NORD “

Veniamo a conoscenza della chiusura delle indagini della magistratura su Trentino Network e tutta una serie di appalti affidati a diverse società alcune delle quali legate all’ex responsabile legale di Trento Rise dott. Michele Debiasi.

Su tali appalti avevamo posto la attenzione nel corso del 2017 con alcune precise interrogazioni al fine di avere chiarezza su quanto era accaduto.

I dubbi che palesavamo nelle interrogazioni sono gli stessi che oggi vengono alla luce leggendo gli atti della inchiesta in corso. Infatti, con la interrogazione n. 4334 del 6 aprile 2017 (allegata) si chiedevano spiegazioni dell’appalto finito sotto inchiesta di 12.000 Euro per “servizi professionali di supporto amministrativo giuridico”.

Nella risposta (allegata) la Provincia dava le proprie spiegazioni che però proprio alla luce della inchiesta paiono a questo punto senza fondamento. Inoltre nella stessa risposta la Provincia spiegava come a suo tempo venne sospeso un ulteriore appalto di 38.500 Euro con la società evo Consulting srl per “assistenza gestionale e documentale a supporto del settore gare e appalti”, finito poi anch’esso sotto inchiesta.

Le motivazioni della assegnazione e successiva sospensione di tale appalto date dalla Provincia paiono a questo punto anch’esse del tutto immotivate.

Una ulteriore interrogazione che riguarda tale inchiesta è la n. 4753 del 4 luglio 2017 (allegata), nella quale si chiedevano informazioni su appalti assegnati al signor Dalsass Walter Giuseppe (che dalle notizie di stampa risulterebbe anch’egli indagato), persona legata alle società che fanno capo a Michele Debiasi. Tali appalti erano i seguenti:

– anno 2015, Euro 6.000,00 affidamento diretto per “atto integrativo alla convenzione prot. n. 5284 dd 02.09.2015- rif 431”;
– anno 2015, Euro 12.000, affidamento diretto, “Supporto professionale per automazione controllo di gestione e redazione piano”;

– anno 2016, Euro 15.000,00 affidamento diretto per “SERVIZI PROFESSIONALI DI SUPPORTO NELLO SVILUPPO ED ELABORAZIONE DEL PIANO INDUSTRIALE”.
A tale interrogazione, presentata oltre 10 mesi fa, non è mai stata data risposta dalla Provincia, confermando quindi la scarsa trasparenza della operazione messa in atto da Trentino Network.

Altre interrogazioni presentate sugli appalti di trentino Network riguardavano quelli assegnati per oltre 500.000 Euro alla società Keynet srl (n.4737 e n.4336), e la interrogazione n. 5725 sulla inchiesta giudiziaria in corso.

 

*

On. Maurizio Fugatti