VIDEONEWS & sponsored

(in )

FONDAZIONE VRT * RICERCA: « PLACCA SOTTO CONTROLLO, INSIEME A PREBIOMICS PER SVILUPPARE UN INNOVATIVO TEST A SUPPORTO DI DENTISTI E PAZIENTI »

Fondazione VRT e PreBiomics alleate nello sviluppo di un innovativo test a supporto di dentisti e pazienti.

PreBiomics sta sviluppando un test all’avanguardia per tenere sotto controllo i microbi della bocca e dare un supporto nella cura dei denti e degli impianti dentali e nella prevenzione delle malattie orali. La fase di validazione, ora in corso, è svolta in collaborazione con 50 cliniche odontoiatriche di alto livello, trentine e non, e vede il supporto della Fondazione per la Valorizzazione della Ricerca Trentina. Un contributo prezioso per una realtà che intende costruire una collezione di oltre duemila campioni di placca e di saliva così da lanciare sul mercato il proprio test di ausilio diagnostico.

Ci sono molti fattori che possono influenzare il profilo microbico della nostra bocca: ad esempio l’età, lo stato di salute dentale, il sesso, il fumo e altre cattive abitudini alimentari, ma anche particolari condizioni cliniche. Un’attenta analisi della componente batterica salivare e della placca orale potrebbe dunque esser un valido supporto diagnostico e di monitoraggio non invasivo per differenti patologie che affliggono gli impianti dentali (mucosite e peri-implantite).

L’elaborazione di un test valido e affidabile da distribuire sul mercato, a supporto di dentisti e pazienti, è l’obiettivo del progetto finanziato dalla Fondazione Valorizzazione Ricerca Trentina. Se ne sta occupando PreBiomics, fondata nel 2019 come start up dell’Università di Trento, che prende le mosse dalla tesi di dottorato sul tema di Paolo Ghensi al Cibio, Dipartimento di Biologia cellulare, computazionale e integrata dell’Ateneo.

L’innovativo test combina tecnologie avanzate di metagenomica, intelligenza artificiale (AI) e innovative tecniche computazionali, e consente l’analisi della popolazione microbica orale al più alto livello di risoluzione, aprendo la strada a nuovi potenziali scenari clinici per le malattie orali e l’elaborazione di un piano terapeutico efficace e personalizzato per il paziente.
Ad oggi siamo entrati in una fase di validazione ufficiale. Sono coinvolti 50 studi dentistici e cliniche, trentine e non, di riconosciuto livello sparsi sul territorio nazionale, tramite le quali verranno raccolti e analizzati oltre duemila campioni di placca dentale e saliva.

Questi dati andranno a costituire la più grande piattaforma di microbioma orale al mondo, aprendo la strada a nuovi potenziali scenari clinici per le malattie degli impianti dentali e, in futuro, per altre malattie del cavo orale, della pelle e malattie sistemiche.

La ricerca di PreBiomics, è risultata già meritevole di finanziamento (un assegno europeo da € 150.000) assegnati in Italia dall’European Research Council a giovani aziende per verificare potenzialità applicativa e tenuta dei risultati della ricerca scientifica.